Castellammare, infermiera aggredita in ospedale da parenti di un paziente

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ieri sera, un’aggressione ha scosso l’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, nella provincia di Napoli.

Una infermiera, impegnata presso il pronto soccorso, è stata vittima di violenze, subendo strattonamenti, trascinamenti per i capelli, sbattimenti a terra e infine un violento pugno al viso, perpetrato dai familiari di un paziente assistito nella sala dei codici gialli-rossi a causa di problemi respiratori.

La scintilla dell’aggressione è scaturita, come riportato dalla Asl Napoli 3 Sud, da un semplice invito rivolto ai numerosi parenti presenti affinché si spostassero nella sala d’attesa, permettendo così al personale di dedicarsi all’assistenza degli ammalati.

    Le conseguenze per l’infermiera sono gravi: frattura dell’incisivo superiore destro mediale, infrazione delle ossa nasali, ferita lacero contusa al labbro superiore, suturata con un punto riassorbibile, vistosa tumefazione al lato destro del volto, lombalgia post traumatica e uno stato di agitazione psicomotoria severo. La prognosi attuale è di 25 giorni, salvo complicazioni.

    Le forze dell’ordine sono intervenute sul luogo, allertate dalla direzione medica. Attualmente, gli investigatori stanno esaminando le immagini del sistema di videosorveglianza al fine di identificare gli autori dell’aggressione.

    @riproduzione riservata

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Salerno, bancarotta fraudolenta: misura cautelare per imprenditore e commercialista

    Salerno. Divieto di esercitare l'attività imprenditoriale e ricoprire cariche direttive: misura cautelare personale per due soggetti. Nel contesto di un'ordinanza applicativa di misura cautelare personale,...

    Violentò una turista a Sorrento: arrestato tunisino

    Oggi, a Marsala, in Sicilia, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di...

    Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

    Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE