Pozzuoli approva la delibera: locali comunali in premio a chi denuncia la camorra

SULLO STESSO ARGOMENTO

Con un voto unanime, l’Amministrazione comunale di Pozzuoli, guidata dal sindaco Gigi Manzoni, ha adottato una delibera volta a premiare i cittadini che, attraverso le loro segnalazioni, contribuiranno concretamente all’azione della magistratura contro la criminalità organizzata.

La delibera prevede la possibilità di concedere in affitto una parte dei locali comunali non destinati a uso abitativo a coloro che abbiano collaborato al processo di arresto o condanna dei responsabili di crimini di stampo mafioso.

L’obiettivo di questa iniziativa, come sottolineato nel testo della delibera, è “riconoscere adeguatamente quei cittadini che, con coraggio, hanno denunciato reati perpetrati dalla criminalità, mettendo a rischio la propria persona e la propria famiglia, e premiare concretamente il prezioso contributo che tale comportamento civile offre alle forze dell’ordine nell’interrompere azioni delittuose che minacciano la tranquillità della vita quotidiana di ciascun cittadino”.

    @riproduzione riservata



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

    Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

    Violentò una turista a Sorrento: arrestato tunisino

    Oggi, a Marsala, in Sicilia, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di...

    A Scena Teatro workshop con Giuseppe Sartori ‘Premio Stampa Teatro’

    Workshop teatrale con Giuseppe Sartori: "Premio Stampa Teatro" Il “Teatralmente parlando” è il workshop che si terrà presso l'Auditorium del centro sociale di Salerno...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE