Napoli, truffa sui carburanti: sequestrati beni per 7,5 milioni di euro a società maltese

SULLO STESSO ARGOMENTO

La Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito un sequestro preventivo di beni per oltre 7,5 milioni di euro a carico di una società maltese e del suo amministratore, coinvolti in una frode nella commercializzazione di carburanti.

Il provvedimento è stato emesso dal GIP di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica, che ha condotto le indagini.

Le indagini hanno permesso di ricostruire un complesso meccanismo fraudolento, che prevedeva l’importazione di gasolio dalla Spagna da parte della società maltese, con sede fittizia all’estero. Il prodotto veniva poi stoccato in un deposito fiscale sito nel porto di Napoli e, da lì, ceduto a società “cartiere”, prive di qualunque struttura organizzativa. Queste società acquistavano il gasolio in esenzione di IVA, mediante la presentazione di false dichiarazioni d’intento.



    Il gasolio veniva poi rivenduto ai distributori di carburante situati nell’hinterland napoletano, che lo commercializzavano in evasione di accise e IVA, praticando un prezzo alla pompa nettamente inferiore rispetto ai valori di mercato.

     La società ha contrabbandato 27 milioni di litri di gasolio

    In totale, l’operazione ha permesso di scoprire la movimentazione di oltre 27 milioni di litri di gasolio in regime di contrabbando, con la conseguente evasione di 48 milioni di euro di IVA e di 17 milioni di euro di accise.

    Nel corso delle indagini sono state denunciate 25 persone fisiche e 23 persone giuridiche per contrabbando di prodotti petroliferi e reati fiscali.

    Il provvedimento di sequestro è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione. I destinatari del sequestro sono presunti innocenti fino a sentenza definitiva.

    L’indagine è il frutto dell’azione di contrasto ai patrimoni illecitamente acquisiti, che la Procura della Repubblica di Napoli considera una priorità, nella prospettiva di tutelare l’iniziativa economica da forme di concorrenza sleale, attuate mediante la frode e l’evasione fiscale.

    @riproduzione riservata

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    Napoli, il 19 marzo ‘Pino Daniele Day’

    **Celebrato il 'Pino Daniele Day' a Napoli il 19 Marzo** Il 19 marzo a Napoli si terrà il 'Pino Daniele Day' per commemorare l'indimenticabile artista nel giorno del suo compleanno, onomastico e della Festa del Papà. L'evento, organizzato da Warner Music Italy, avrà luogo presso il Sum - Stati Uniti Del Mondo, sede dell'installazione museale permanente 'Pino Daniele Alive'. Durante il pomeriggio, a partire dalle 16:45, Luca De Gennaro e Mixo di Radio Capital guideranno...

    Napoli, l’ex Istituto pontificio a Santa Chiara diventa residenza per gli universitari

    Ieri mattina è stata siglata la concessione in uso alla Regione Campania dell'ex Istituto Pontificio, parte del complesso monumentale di Santa Chiara a Napoli che diventa sede per la residenza di studenti universitari. L'accordo è stato firmato a Palazzo di Governo dal prefetto Michele di Bari, rappresentante del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell'Interno, e da Ennio Parisi, in rappresentanza della Giunta regionale Campania. All'atto erano presenti anche l'assessore regionale al Governo del Territorio e...

    Avellino, bimbo di 10 mesi cade dalla scale: in rianimazione al Santobono

    Trasferimento notturno al "Santobono-Pausilipon" di Napoli per un bambino di dieci mesi di Montecalvo Irpino, in provincia di Avellino vittima di una caduta domestica. L'eliambulanza del 118 ha condotto il piccolo dall'ospedale "Frangipane" di Ariano Irpino. I medici hanno preferito spostarlo a Napoli per precauzione, dopo avergli prestato i primi soccorsi. Pare che il bambino sia caduto giù per le scale. I carabinieri hanno interrogato i genitori per accertare l'esatto dinamica di quello che si configura...

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE