Le finaliste regionali di Miss Italia sfileranno con abiti realizzati dalle detenute di Pozzuoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domani, 9 dicembre 2023, le quindici finaliste regionali di Miss Italia sfileranno per la seconda edizione del gran Galà di Natale, che si terrà al Salone Margherita di via Verdi, a Napoli.

Le modelle indosseranno abiti realizzati dalla “Sartoria Sociale Palingen”, una realtà che opera all’interno del carcere femminile di Pozzuoli. La sartoria, fondata nel 2019, offre alle detenute un’opportunità di formazione e lavoro, contribuendo alla loro reintegrazione sociale.

Oltre agli abiti della Sartoria Sociale Palingen, le finaliste di Miss Italia indosseranno anche gonne e camicie della collezione invernale di Silvian Heach, capi di Cruciani e maglie di Assoutenti.



    “Abbiamo voluto dare risalto a prodotti realizzati dalle detenute – ha dichiarato il consigliere comunale di Napoli Gennaro Demetrio Paipais, che promuove l’evento con l’imprenditore Gaetano Giudice – per valorizzare il lavoro penitenziario in una prospettiva di reintegrazione sociale e di risalto dell’arte sartoriale napoletana riconosciuta a livello internazionale”.

    “Allo stesso tempo – ha aggiunto il consigliere comunale – abbiamo voluto tratteggiare, attraverso la moda, le eccellenze in campo moda che la nostra comunità vanta a livello internazionale scegliendo come oggetto della sfilata i capi di alta moda tra i quali Silvian Heach, Cruciani e Assoutenti”.

    La sfilata, presentata da Erennio De Vita, sarà un’occasione per valorizzare il talento delle finaliste di Miss Italia e per promuovere iniziative di inclusione sociale.

    @riproduzione riservata




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Traffico illegale di rifiuti tra Campania e Tunisia: scattano gli arresti

    Un'operazione coordinata dalla Procura di Potenza ha portato alla scoperta di un traffico illegale di rifiuti speciali tra Campania e Tunisia. Circa 80 militari del gruppo Carabinieri per la tutela ambientale e la sicurezza energetica di Napoli, insieme al personale della Dia-Direzione investigativa antimafia, stanno attuando misure cautelari personali e patrimoniali nelle province di Napoli, Salerno, Potenza e Catanzaro. .

    Sprofondamento su Via Kerbaker a Napoli: breve chiusura stradale

    Nel quartiere collinare del Vomero a Napoli, si è verificato un piccolo sprofondamento su Via Kerbaker a seguito di lavori recenti. La strada è stata temporaneamente chiusa per consentire verifiche. Non sono state rilevate perdite d'acqua nel terreno e una volta completati i controlli necessari, la strada è stata riaperta al traffico.

    Antonello Costa al Teatro Charlot di Pellezzano con ‘Costa Power, il potere del sorriso’

    Antonello Costa porta il suo spettacolo comico "Costa Power, il potere del sorriso" al Teatro Charlot di Pellezzano per una serata dedicata alla risata e all'intrattenimento il 1 marzo alle 21. Lo show promette due ore di magia, comicità e cabaret in un mix irresistibile per allontanare lo stress e l'ansia, regalando al pubblico un momento di puro divertimento e leggerezza. L'artista siciliano presenterà le sue performance più amate insieme a novità assolute come...

    Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

    Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE