ULTIME CALCIOMERCATO

CHAMPIONS LEAGUE

Il Napoli sbanda e l’Union Berlino esce dalla crisi: al Maradona è solo 1-1

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un gol per tempo: finisce in parità la gara della quarta giornata della fase a gironi di Champions League tra Napoli e Union Berlino. Un 1-1 deludente per gli azzurri, che dopo un primo tempo dominato hanno scoperto il fianco a una serie di ripartenze dei tedeschi, che interrompono un digiuno durato ben 12 partite.

PUBBLICITA

Garcia sceglie l’undici migliore a disposizione: l’obiettivo è ipotecare il passaggio del turno con una vittoria. Tra i pali Meret, Natan torna dal 1′ al fianco di Rrahmani; Di Lorenzo e Mario Rui sono i terzini. A centrocampo quindi troviamo i soliti Anguissa, Lobotka e Zielinski. Anche l’attacco non subisce variazioni: Raspadori agisce al centro con Kvaratskhelia e Politano ai lati.

Fischer, reduce da 12 sconfitte consecutive, si schiera con il 3-5-2. Rispetto all’andata la novità è l’ex juventino Bonucci, titolare, al fianco di Diogo Leite e Jaeckel davanti alla porta difesa da Ronnow. Gli esterni di centrocampo sono Juranovic e Roussillon, sulla mediana invece il capitano Khedira, Laidouni e Haberer. Le due punte sono Becker e Fofana.

Assolo Napoli: Anguissa fermato dal VAR, poi la sblocca Politano

Il primo tempo è un assolo del Napoli: l’Union ci prova solo in contropiede ma subisce in continuazione le iniziative degli azzurri. La prima vera occasione arriva al 17′ con Zielinski, che riceve un tacco di Raspadori e si ritrova davanti a Ronnow: fa buona guardia il portiere tedesco deviando in corner.

Al 24′ occasionissima per Natan: il centrale brasiliano resta su dopo un calcio d’angolo e stacca tutto solo di testa su cross di Zielinski, centrando in pieno il palo a portiere battuto. Passano 6 minuti e i partenopei trovano finalmente la rete: cross morbido di Mario Rui, sponda di Di Lorenzo per la testa dell’accorrente Anguissa che in tuffo deposita in rete. Un lungo controllo VAR, però, annulla tutto: fallo del capitano, si resta sullo 0-0.

Poco male: il Napoli trova la rete al 39′, questa volta con l’aiuto della fortuna. Kvara va da Mario Rui sulla fascia, cross basso forte del portoghese e doppia deviazione: l’ultima, decisiva, è di Politano che di petto mette in rete, spiazzando Ronnow. Gli uomini di Garcia, totalmente in controllo, rischiano poi di incassare il pari al 5′ di recupero della prima frazione: una punizione di Juranovic si infrange sul palo a Meret battuto. Solo un brivido, dunque: è 1-0 all’intervallo.

Pari Union a inizio ripresa con Fofana, il Napoli sbanda

Napoli che pare in controllo anche ad inizio ripresa: subito chance per Politano su sviluppi di corner. Il forcing aumenta alla ricerca del gol della sicurezza, ma è l’Union a trovare a sorpresa la rete a fronte di una squadra completamente sbilanciata in avanti. Al 53′ infatti c’è un contropiede rapidissimo dei tedeschi: Becker e Fofana scambiano, il primo calcia davanti a Meret che si oppone in grande stile ma nulla può sul tap-in vincente di Fofana che vale l’1-1.

Gli uomini di Garcia accusano il colpo del pari e iniziano a sbagliare tanto in fase di costruzione, scoprendosi a nuove ripartenze dei tedeschi che però non concretizzano: al 68′ ci prova Trimmel da fuori, respinge Meret. Il Napoli in avanti continua comunque a fare la partita ma è meno preciso, complice anche la voglia di trovare in fretta la rete del nuovo vantaggio.

All’81’ pericoloso Rrahmani di testa: la girata da corner finisce alta di poco. All’86’ altro pericolo di testa, questa volta vicino alla rete Simeone: girata in tuffo che finisce sul fondo. L’assalto finale non basta: Kvara spreca più volte, l’Union difende in tutti i modi e in contropiede sfiora più volte il 2-1. Finisce in pareggio.

 


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


Torna alla Home
googlenews
facebook

ALTRE NOTIZIE SUL NAPOLI

Prossima Partita

Classifica

ULTIME NOTIZIE

Oroscopo di oggi 16 luglio 2024

Ultime Notizie