Grumo Nevano, strangolata dal vicino di casa: al via il processo d’appello

SULLO STESSO ARGOMENTO

E’ stata incentrata sulle contestazioni della difesa la prima udienza del processo d’Appello sull’omicidio di Rosa Alfieri, la 23enne strangolata il primo febbraio 2022 per essersi ribellata agli abusi sessuali del suo vicino di casa che l’aveva attirata con una scusa nel suo mini appartamento di Grumo Nevano (Napoli).

Davanti alla IV sezione penale della Corte di Assise di Appello di Napoli (presidente Loredana Acierno, giudice a latere Vincenzo Alabiso) è imputato, per l’omicidio volontario e aggravato, il 31enne Elpidio D’Ambra che lo scorso 12 aprile è stato condannato all’ergastolo. Nell’aula 320 erano presenti il sostituto procuratore generale Daniela Della Pietra, gli avvocati Celeste Giliberto e Gianmario Siani della fondazione Polis, che si è costituita parte civile, il padre della vittima, Vincenzo Alfieri, con il suo avvocato Carmine Busiello, e l’imputato, difeso dall’avvocato Luigi Cuomo.

La discussione del sostituto procuratore generale è stata incentrata sull’appello presentato dall’avvocato di D’Ambra che nel ricorso presentato ha contestato la violazione del diritto alla difesa, la sussistenza dell’aggravante dei motivi abbietti e futili e della crudeltà. Cuomo ha anche chiesto, infine, la nomina di consulente a cui affidare il compito di accertare se Rosa avesse subìto violenza prima di essere uccisa. La Procura generale ha replicato punto per punto alle contestazioni esposte. L’imputato ha chiesto e ottenuto di lasciare l’aula dicendo di non sentirsi bene. La prossima udienza è stata fissata per il 12 dicembre quando è previsto che discutano l’avvocato di parte civile Carmine Busiello, difensore della famiglia Alfieri, e l’avvocato Luigi Cuomo, legale di Elpidio D’Ambra.




LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui



LEGGI ANCHE

Salerno: sequestrati beni a 5 imprenditori per truffa ad Invitalia

La Guardia di Finanza di Salerno ha eseguito un sequestro conservativo di 5 unità immobiliari e 2 quote di partecipazione in persone giuridiche nei confronti di 5 imprenditori della provincia salernitana. Il provvedimento, disposto dalla Procura regionale per la Campania della Corte dei Conti, riguarda un'indagine su una presunta truffa ai danni di Invitalia, l'agenzia nazionale per lo sviluppo. Secondo gli accertamenti, gli imprenditori avrebbero illecitamente percepito contributi per oltre 950mila euro, rendicontando ad Invitalia spese...

Pomigliano, 130 anni della Camera del Lavoro di Napoli: focus sull’industria automobilistica

Primo appuntamento oggi a Pomigliano per i 130 anni dalla costituzione della Camera del Lavoro di Napoli, con l'iniziativa, "Dall'Alfa Sud a Stellantis: passato, presente e futuro del distretto industriale a Pomigliano d'Arco". "Avviamo le celebrazioni per i 130 anni della Camera del Lavoro di Napoli - ha affermato il segretario generale della Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci - con questa prima importante riflessione sulle politiche industriali e sulla storia dello stabilimento di Pomigliano. Negli anni...

De Luca: “La Campania ha investito 1 miliardo e 300 milioni di euro per nuovi treni”

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha annunciato con orgoglio che la puntualità dei treni sulla linea Cumana e Circumflegrea ha raggiunto un elevato tasso del 90%, equiparabile a paesi come la Svizzera e la Germania. Questo risultato è stato confermato dal presidente dell'Ente autonomo Volturno, Umberto De Gregorio. La Regione Campania ha investito 1 miliardo e 300 milioni di euro per il rinnovo del parco treni del servizio pubblico locale, presentando sei...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE