Servizi Eav a rischio lunedì per sciopero

SULLO STESSO ARGOMENTO

Servizi Eav a rischio lunedì a causa di uno sciopero. A comunicarlo è lo stesso Ente Autonomo Volturno che fa sapere come “il giorno 27 novembre 2023 è stata proclamata un’azione di sciopero nazionale di 24 ore dall’organizzazione sindacale Usb e uno sciopero aziendale di quattro ore, dalle 9:00 alle 13:00, dalla organizzazione sindacale Unione Sindacale di Base”.

Queste le motivazioni: per lo sciopero nazionale di 24 ore, il “blocco dell’aumento delle tariffe e dei servizi, superamento dei penalizzanti salari d’ingresso per neo assunti, sicurezza dei lavoratori, pulizia e manutenzione stazioni e autobus, criteri di appalti e subappalti, salario minimo garantito, libero esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali, una legge sulla rappresentanza che superi il monopolio costruito sulle complicità tra le organizzazioni sindacali, blocco spese militari e invio armi in Ucraina”; per lo sciopero aziendale di 4 ore, “dormitori Sorrento; accordi sindacali in merito alle progressioni in carriera; competenze accessorie per il personale viaggiante; procedura utilizzo badge”.

Sul sito di Eav (www.eavsrl.it) sono elencate le ultime e le prime partenze garantite in relazione alle diverse fasce di garanzia. “Durante l’orario di sciopero – sottolineano dall’azienda di trasporti – l’effettuazione delle corse è subordinata al numero di lavoratori aderenti”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Pagani, sequestrata una fabbrica che riproduceva illegalmente prodotti della SSC Napoli

Un ingente quantitativo di merce contraffatta sequestrata, tre lavoratori in nero denunciati Nell'ambito dell'intensificazione delle attività di contrasto alla contraffazione, la Guardia di Finanza di...

Napoli, “Se non mi date i soldi vi uccido”, 5 studenti minacciati con un coltello da un presunto camorrista

Nella recente rapina avvenuta a Napoli, 5 studenti ventenni sono stati minacciati da un individuo mentre si preparavano a riprendere l'auto parcheggiata in via...

Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE