Don Patriciello in tv: “Meloni merita gli applausi”

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Devo dire con grande onestà che gli applausi arrivati fino ad oggi Giorgia Meloni li merita tutti”. Don Maurizio Patriciello, il prete anticamorra della parrocchia di San Paolo Apostolo a Caivano, ha parlato ieri sera allo speciale di Porta a porta dedicato alle vittime di mafia in onda su Rai1.

“Devo dire con grande onestà che gli applausi arrivati fino ad oggi Giorgia Meloni li merita tutti”, ha detto il prete. “Grazie, ma credo di aver fatto a Caivano semplicemente il mio dovere”, risponde la presidente del Consiglio.
“Caivano – ha spiegato – non è l’unica realtà italiana che vive una condizione di difficoltà”. Nel comune del napoletano il governo si è assunto “una responsabilità. Perché quando Maurizio (Patriciello, ndr) mi ha detto ‘noi sappiamo applaudire ma anche fischiare’ io gli ho detto ‘fate bene’.

Credo sia importante sapere che le cose se vanno bene ti verrà riconosciuto e se vanno male c’è una sentinella che te lo deve dire. Stiamo cercando di dimostrare che si possono combattere le zone franche. Finora lo Stato ha fatto la cosa più facile, fare finta di niente e voltarsi dall’altra parte”, ha proseguito Meloni.
Intanto nel pomeriggio di ieri a Caivano ci sono state le operazioni di rimozione dell’insegna Delphinia, che indicava l’abbandonato centro sportivo di Caivano a ridosso del Parco Verde. La rimozione dell’insegna segna l’inizio del piano di realizzazione di una cittadella dello sport. E contemporaneamente c’è stata la posa della prima pietra per i lavori di ristrutturazione.

    @riproduzione riservata



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Nola, fatture false: sequestrati circa 8 milion i di euro a società di commercio alcolici

    Stamane i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Il Commissario Straordinario visita l’Istituto Comprensivo “Cilea – Mameli” di Caivano

    Il giorno precedente, il prefetto Filippo Dispenza, coordinatore della Commissione Straordinaria al Comune di Caivano, ha visitato l'Istituto Comprensivo "Cilea - Mameli" di Caivano,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE