Arzano, al comandante della Polizia locale Biagio Chiariello conferita l’ onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arzano – Al comandante della Polizia locale Biagio Chiariello è stata conferita l’ onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Plauso della sindaca Cinzia Aruta, della Giunta e dell’amministrazione comunale. Con decreto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il dottor Biagio Chiariello, uomo delle istituzioni che ha da sempre deciso di stare dalla parte della legalità.

La divisa cucita addosso, prima quella dell’Arma dei Carabinieri congedandosi con lodevole servizio, poi quella della Polizia di Stato dove ha ricoperto ruoli delicati prima alla Squadra Mobile di Roma occupandosi di pedofilia e violenze sessuali, poi al Ministero dell’Interno di contrasto pedopornografica on line e poi nel massimo apparato investigativo della Direzione Investigativa Antimafia occupandosi di contrasto alla camorra.

    Referente di due Incaricati del Governo in terra dei fuochi, Sovraordinato in Commissioni prefettizie in comuni sciolti per infiltrazioni camorristiche e poi dirigente della polizia locale, ruolo attualmente ricoperto ad Arzano, area Napoli Nord.

    Finito nel mirino della camorra dopo le minacce aggravate da metodo mafioso dopo aver scoperto lo scandalo nelle case popolari abbandonate da anni e dove ha denunciato oltre 30 soggetti vicini al clan della 167 di Arzano, e per questo finito sotto scorta.

    Ma non solo, ha sempre combattuto il sistema affaristico nei territori individuando i reparti invulnerabili di uffici della pubblica amministrazione. Gode della stima di numerose Autorità e nel curriculum molti riconoscimenti patrocinati anche dalla Presidenza della Repubblica, Presidenza del Consiglio dei Ministri e Camera dei Deputati. Opera da sempre nel sociale, accanto ai ragazzi , nelle scuole, parrocchie , associazioni.

    “Sono orgoglioso di ricevere questo riconoscimento che arriva in un momento dove una ulteriore motivazione fa sempre bene. Lo dedico alla mia famiglia e a tutti coloro che hanno creduto in me affiancandomi in questi percorsi non facili dove tutti credono che nulla si può più recuperare. Ai giovani dico di crederci, non ho mai cercato compromessi, eppure ce l’ho fatta sempre nella mia vita anche il prezzo da pagare se non accetto il puzzo del compromesso è alto”.

    G.B.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Marianella, scambio di droga tra auto: arrestato 30enne

    Nella notte scorsa, gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra hanno effettuato un controllo del territorio in piazza Giambattista Pacicchelli. Notando due auto parcheggiate al centro della strada, gli agenti hanno visto i conducenti ripartire in direzioni opposte. Insospettiti, hanno fermato uno dei veicoli e perquisito il conducente. L'uomo, un 30enne di...

    San Giorgio a Cremano, lasciano il barbecue acceso sul balcone e scoppia l’incendio

      Nel primo pomeriggio odierno, le forze dell'ordine e i vigili del fuoco sono intervenuti in Via Salvatore di Giacomo 18, San Giorgio a Cremano, per un intervento di emergenza. L'incidente ha coinvolto un balcone al terzo piano di un edificio residenziale. I vigili del fuoco hanno prontamente estinto le fiamme,...

    CRONACA NAPOLI