Palazzo Reale di Napoli, apertura straordinaria nel giorno di Ognissanti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il prossimo mercoledì 1° novembre, in occasione della festa di Ognissanti, il Palazzo Reale di Napoli sarà eccezionalmente aperto al pubblico con i consueti costi e orari di apertura e la chiusura settimanale sarà differita a giovedì 2 novembre.

Sabato 4 novembre, invece, in occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, il Palazzo Reale sarà aperto gratuitamente a tutti i visitatori, come proposto per la prima volta quest’anno dal Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano.

L’iniziativa si ripete dopo il successo del debutto Festa della Liberazione (martedì 25 aprile) e della Festa della Repubblica (venerdì 2 giugno). Un’altra opportunità, oltre ai 12 appuntamenti annuali della Domenica al Museo, per visitare gratis i musei e luoghi della cultura che in questo mese cade il 5, creando così un intero week end gratuito.

    A Palazzo Reale è ancora in corso la mostra “Paladino. I 104 disegni di Pulcinella”, nella Galleria del Genovese, al termine del percorso dell’Appartamento di Etichetta (Orario 9.00-20.00 con ultimo ingresso ore 19.00). Il Museo Caruso, in Sala Dorica, sarà aperto dalle ore 9.00 alle ore 14.00 (ultimo ingresso alle ore 13,00).

    Solo sabato e domenica è necessaria la prenotazione fino ad esaurimento posti per le 5 le fasce orarie di visita con inizio ad ogni ora, dalle 9.00 alle 13.00, direttamente in biglietteria o al link: https://www.coopculture.it/it/prodotti/biglietto-museo-caruso-giornate-a-ingresso-gratuito/.

    La Galleria del Tempo, nelle Scuderie Borboniche, con accesso dal Giardino Romantico è visitabile dalle ore 14.30 ? 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00). Nelle giornate a ingresso gratuito sono sospese le visite al Giardino Pensile e non è consentito effettuare prenotazioni all’Appartamento di Etichetta.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE