Gustus 2023, dal 19 al 21 novembre alla Mostra d’Oltremare di Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

8mila metri quadrati di area espositiva, attesi oltre 12mila operatori.

La Regione Campania sarà presente con uno spazio espositivo per le aziende del territorio.

Per il 2023 Gustus, il più importante salone professionale del settore Food e Tecnologia del Centrosud, conferma i suoi 8mila metri quadrati di area espositiva e si prepara ad accogliere oltre 12mila operatori. La nona edizione della kermesse, in programma dal 19 al 21 novembre alla Mostra d’Oltremare di Napoli, ospiterà i più importanti brand internazionali, con i loro top di gamma nel settore della cucina professionale. Novità di quest’anno l’Emergency Food Contest e la Burger Battle. Presente la Regione Campania con uno spazio espositivo per le aziende del territorio, le eccellenze del settore food & beverage e pescato campano.



    “Ricca come sempre la nostra partecipazione – spiega Matteo Cutolo, presidente della Fipgc – con interessanti dimostrazioni live dei Maestri pasticceri dell’Equipe Eccellenze di Pasticceria Fipgc e delle Eccellenze degli Artisti Decoratori che ancora una volta stupiranno con le loro opere. La grande novità che porteremo a Gustus 2023 sarà la finale del “Campionato Miglior Panettone del Mondo Fipgc 2023”: un concorso che mi inorgoglisce ogni anno sempre più perché continua a riscuotere una massiccia partecipazione”.

    “Da molto tempo – evidenzia Rocco Pozzulo, presidente della Fic – siamo presenti nel ricco palinsesto di attività di Gustus con la Federazione Italiana Cuochi, l’Unione Regionale Cuochi della Campania e con tutte le Associazioni Provinciali Campane che daranno, come sempre, il loro prezioso contributo. Crediamo fortemente nella presenza del nostro comparto per proseguire nei trend positivi del momento del settore enogastronomico. Tra le tematiche a cui daremo rilevanza ci sarà la ricerca del personale e la certificazione del cuoco. Negli anni Gustus ha rappresentato un’importante vetrina per il nostro settore, le relazioni virtuose che negli anni si sono costruite con tutto il management organizzativo hanno fatto sì che l’appuntamento di novembre sia per Federcuochi un appuntamento irrinunciabile”.

    “Anche quest’anno – aggiunge Luigi Vitiello, presidente della Fic Campania – saremo attori attivi in questo grande evento che è Gustus, con la presenza di molti nostri chef che appartengono alle Associazioni provinciali. Nell’area messa a nostra disposizione oltre ai consueti cooking show daremo vita a convegni e dibattiti sui temi di enogastronomia di più stringente attualità. Non mancheremo di parlare anche di salute a tavola”.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Salvini: Solo il nucleare può ridurre le bollette energetiche

    Il viceprimo ministro Salvini sostiene che l'energia nucleare costituisce l'unica strategia per diminuire le spese energetiche nel nostro paese. L'energia nucleare: un approccio sicuro e pulito? Nel corso del G7 sui trasporti, Salvini ha difeso l'adozione del nucleare come forma di energia sicura e pulita e unica alternativa per abbattere la...

    Amadeus, lo sfogo di Sabrina Ferilli: “Mi fa schifo che si sputt*** la gente”

    Sabrina Ferilli ha espresso su Instagram la sua disapprovazione riguardo alle speculazioni e ai rumor che gravitano intorno alla questione Amadeus, puntando il dito contro i professionisti coinvolti. Lo ha fatto attraverso un post su Instagram, senza peli sulla lingua. Il pubblico in attesa di notizie sul futuro di Amadeus Immagini...

    Suviana: scatola nera e perizie per capire la strage

    Bologna - Potrebbero essere i dati registrati dal sistema Scada, una sorta di "scatola nera" delle centrali idroelettriche, a fornire alcuni degli elementi chiave per chiarire le cause della tragedia di Suviana. L'esplosione di martedì ha causato la morte di sette tecnici durante lavori di collaudo. Il sistema Scada, come...

    Padre Maurizio Patriciello: “Anche io ho avuto un tumore”

    E' da brividi il racconto di Padre Maurizio Patriciello. Lui che è uno degli artefici delle tante battaglie contro Terra dei Fuochi e in difesa dei più deboli e degli ultimi spiega in un post su facebook che anche lui si è ammalato di cancro. "Alla fine del primo anno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE