Crollo Scampia: un morto e 8 feriti. La vittima è Roberto Abbruzzese

Si chiamava Roberto Abbruzzese ed aveva 28 anni e...

Emozioni alla cerimonia di chiusura di Giffoni Macedonia Youth Film Fetival

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Grazie a voi splende una luce in un momento di oscurità per il mondo’.

PUBBLICITA

A Skopje le parole del Vice Ambasciatore De Rosa. L’evento è cofinanziato dal Ministero della Cultura – Direzione Generale per il Cinema e l’Audiovisivo Sul palco i film vincitori e poi la creatività degli oltre 500 ragazzi che hanno partecipato all’undicesima edizione. Successo per il progetto EPYC

“Davvero grazie Giffoni. È una straordinaria esperienza. Giffoni promuove il dialogo tra diversi Paesi come strumento di pace, rappresentando un esempio unico al mondo in grado di unire persone, culture e religioni diverse. In questi giorni stiamo seguendo tutti le notizie di guerra e abbiamo avuto la possibilità di considerare quanto siano importanti i valori della conciliazione e della pace. Qui Giffoni sta facendo brillare una luce in un momento di oscurità come quello che stiamo vivendo a livello internazionale”.

Sono queste le parole pronunciate da Mario De Rosa, Funzionario Vicario e Capo Ufficio Economico-commerciale dell’Ambasciata d’Italia in Skopje, in occasione della cerimonia conclusiva dell’undicesima edizione di Giffoni Macedonia Youth Film Festival che si è tenuta presso il Cinema Millennium di Skopje.

L’evento, organizzato da Giffoni con le associazioni culturali macedoni Planet M e Idea Artis è cofinanziato per l’Italia dalla Direzione Generale per il Cinema e l’Audiovisivo del Ministero della Cultura, sostenuto inoltre dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dall’Agenzia Nazionale per il Cinema della Macedonia del Nord e dall’Ambasciata d’Italia a Skopje.

Il Giffoni Macedonia Youth Film Festival è diventato ormai una realtà ormai consolidata nel panorama delle attività culturali nell’intera Macedonia del Nord. Si conferma il rapporto di collaborazione con la Direzione Generale per il Cinema e l’Audiviosivo del Ministero della Cultura che da tempo sostiene le iniziative ed il percorso culturale portato avanti da Giffoni attraverso il linguaggio del cinema e dell’audiovisivo.

Alla cinque giorni dedicata alle proiezioni di film, alle attività laboratoriali legate al cinema ma non solo, hanno partecipato 500 giffoner provenienti da Italia, Serbia, Bulgaria, Romania, Kosovo, Bosnia, Grecia e Francia. Presente anche una delegazione di Giffoner proveniente dall’Italia. La giuria è stata chiamata ad esperimersi sui cinque lungometraggi in concorso per ciascuna categoria e sui circa 40 corti e animati prodotti da giovani autori.

Giffoni ha partecipato al festival con la presenza di Manuela De Cataldis e Marica Lamberti del Dipartimento Progetti Speciali, il tutor Mario Cesaro, insieme a Gabriele Battimelli, Emanuele Bertone, Arianna Casale, Maria D’Addeo, Ginevra D’Alvia, Vincenza Carmen Fasano, Giulia Galano, Gerardo Guarino, Mario Manco, Simona Paterni, Vittoria Pecoraro, Giorgia Peluso, Alessia Sorgente, Francesca Virtuoso.

Presso il Cinema Millenium di Skopje, sono stati annunciati i film vincitori del concorso per le categorie Junior, Cadets e Senior. Per la sezione cortometraggi della categoria cadets vince l’italiano “Mariposa” di Maurizio Forcella.

Nel corso della cerimonia di chiusura sono stati presentati i lavori finali dei diversi laboratori e workshop che hanno arricchito l’undicesima edizione. In particolare i workshop si sono occupati di coreografia, fotografia, videomaking, disegni e comics. Per ciascuno sono stati realizzati output che hanno messo in evidenza come la creatività rappresenti uno strumento universale su cui fondare relazioni, stringere alleanze, immaginare collaborazioni. A fare da sfondo ai lavori dei ragazzi lo Youth Culturale Center, ma anche alcuni dei luoghi più caratteristici di Skopje: dalla città vecchia al ponte di pietra.

Durante la serata sono stati annunciati i nomi dei ragazzi che rappresenteranno la Macedonia il prossimo luglio in occasione di #Giffoni54.

La grande novità di quest’anno è stata senza dubbio la sezione “EPYC: Enhancing Peace through Youth Creativity”. Si tratta di un progetto sostenuto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale nell’ambito del Bando Balcani 2022 che si pone l’obiettivo di contribuire ai processi di stabilizzazione della regione e all’avanzamento del processo di adesione all’UE dei Paesi dei Balcani Occidentali.

Il progetto Enhancing Peace through Youth Creativity (EPYC) ha previsto la creazione di una piattaforma integrata all’undicesima edizione del Giffoni Macedonia Youth Film Festival con attività volte a promuovere la pace e la coesione, i valori europei e i diritti umani, attraverso il cinema, l’arte e la cultura.

I giovani, provenienti in buona parte da Paesi della regione balcanica, hanno partecipato a varie attività che si sono svolte nel corso del 2023 (workshop dedicati, blog gestiti dai ragazzi, proiezione di film tematici, creazione di cortometraggi ecc). Nel corso della cerimonia conclusiva c’è stata la proclamazione dei vincitori delle tre categorie del nuovo concorso per cortometraggi dedicati al tema della pace: miglior cortometraggio “EPYC”, miglior cortometraggio “EPYC” prodotto da un giovane regista e miglior cortometraggio “EPYC” prodotto da un regista proveniente dalla regione balcanica.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

facebook

LEGGI ANCHE

googlenews

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA