Calabritto, 33 enne muore in un incidente stradale stradale sulla Fondo Valle Sele

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un uomo di 33 anni è morto in un incidente stradale verificatosi sulla Fondo Valle Sele, la statale che collega la provincia di Salerno all’Alta Irpinia, nel territorio del comune irpino di Calabritto.

La vittima, residente a Caposele, dove viveva con la famiglia, era diretta a Lioni dove lavorava.

Secondo una prima ricostruzione, l’auto avrebbe sbandato in una semicurva prima di schiantarsi contro le barriere di protezione di un viadotto.

    L’uomo è stato sbalzato fuori dell’abitacolo ed è precipitato per trenta metri nel vuoto mentre l’auto è rimasta in bilico sul viadotto.

    Sul posto i Vigili del Fuoco dei distaccamenti di Lioni e Montella e i carabinieri delle Stazioni di Senerchia, Calabritto e Montella. Il corpo senza vita dell’uomo è stato recuperato all’alba.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    I piatti della Quaresima a Napoli alla trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”

    Nel nome dei piatti della Quaresima a Napoli, la trattoria e pizzeria “Ieri,Oggi, Domani”, con il suo patron Pasquale Casillo, ha dedicato un momento...

    Napoli, “Se non mi date i soldi vi uccido”, 5 studenti minacciati con un coltello da un presunto camorrista

    Nella recente rapina avvenuta a Napoli, 5 studenti ventenni sono stati minacciati da un individuo mentre si preparavano a riprendere l'auto parcheggiata in via...

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE