Telefonata Mastella-Cateno De Luca, si parla di centro politico

SULLO STESSO ARGOMENTO

Lunga telefonata oggi tra il sindaco di Benevento e leader di Noi di Centro Clemente Mastella e Cateno De Luca, numero uno del movimento Sud chiama Nord e primo cittadino di Taormina.

Al centro del colloquio tra i due leader politici, lo scenario politico attuale e in particolare le strategie e i movimenti per ricostruire un’area di centro che rappresenti e interpreti i segmenti della società di cultura moderata.

“E’ stato – spiegano De Luca e Mastella – un colloquio sereno e costruttivo. Abbiamo condiviso la necessità di un azione che deve essere, dall’inizio, corale e intelligente: no a fughe in avanti e a logiche tolemaiche dove la priorità diventa mettersi al centro dell’universo politico e mediatico aspettando e sperando che chi è un po’ accigliato si accontenti di ruotare attorno.

    Il modello deve essere lo spirito costituente della Margherita: Prodi, Dini, Marini e l’Udeur correvano come in una staffetta, ruoli definiti ma paritari, sempre pronti a passare il testimone e sempre aperti al dialogo”.

    “Quella Margherita – spiegano i leader di Sud chiama Nord e Noi di Centro – fu la casa dei contenti, se oggi si fa invece un rifugio per malpancisti, una somma di scontenti e arrabbiati, il rischio è di eclissarsi inesorabilmente”.

    Sulle alleanze e l’interlocuzione con le altre forze politiche, i due leader avvertono: “Andare avanti alla cieca sarebbe una strategia kamikaze. L’abbassamento del barrage al 3% per le Europee è sfumato, un fuoco di sbarramento trasversale ha affossato quella che è stata solo una tentazione di fine estate.

    Nessuna delle sigle centriste è autosufficiente e noi in una competizione in cui giochiamo in casa, con preferenze e sistema proporzionale, possiamo dare un contributo decisivo.

    Un’area di centro rappresentativa e radicata sui territori non deve temere le asticelle, ma deve tenere in debito conto che le Europee sono la sola competizione con il proporzionale, mentre in tutte le altre (Regionali, Provinciali, Comunali e Politiche) predomina il meccanismo maggioritario e bipolarista.

    Come nelle coppe europee se una squadra vince la partita in casa ma poi perde in trasferta beccando il triplo dei gol, arriva l’estromissione dalla competizione. Gli allenatori accorti mentre giocano l’andata elaborano già la strategia per il ritorno”, concludono.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!

    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Grande successo per la prima edizione di In-canto Santità Casoriarrevota

    Prima edizione che ha visto la direzione artistica di...
    DALLA HOME

    Grande successo per la prima edizione di In-canto Santità Casoriarrevota

    Prima edizione che ha visto la direzione artistica di Massimo Jovine e Gianni Simioli Grande successo per la prima edizione di In-Canto Santità Casoriarrevota, progetto promosso dal Comune di Casoria, finanziato da Città Metropolitana di Napoli e curato nella direzione artistica da Massimo Jovine e Gianni Simioli, che sul palco...

    Covid studio del Pascale: chi lo ha avuto ha uno “scudo” contro il cancro

    Covid Sorprendente studio dell'istituto Pscale di Napoli:potrebbe aiutare contro il cancro La ricerca dell'Istituto dei Tumori di Napoli apre nuove strade alla lotta contro i tumori. La ricerca, accettata dalla prestigiosa rivista "Frontiers in Immunology", ha dimostrato che il virus Sars-CoV-2, responsabile del Covid-19, presenta molecole (antigeni) simili a quelle...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE