Mbappé, guerra al PSG: chiede 100 milioni di euro per mancati pagamenti

Kylian Mbappé, stella del calcio mondiale e attualmente impegnato...

Libia, oltre 3000 morti e 10000 dispersi

SULLO STESSO ARGOMENTO

La situazione in Libia è sempre più grave a causa del ciclone “Daniel”, che ha colpito il nord-est del paese dopo aver attraversato Grecia, Bulgaria e Turchia.

PUBBLICITA

Secondo il ministro della Sanità del governo libico dell’est del paese, Othman Abdul Jalil, ci sono oltre 3.000 morti in Libia. Inoltre, il direttore della Federazione internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna rossa (IFRC), Tamer Ramadan, ha riportato che ci sono 10.000 dispersi, con il bilancio delle vittime che continua ad aumentare.

La condizione è particolarmente drammatica nella città di Derna, dove il crollo di due dighe ha causato la maggior parte dei morti registrati finora. Le piogge torrenziali hanno danneggiato e distrutto intere aree residenziali, soprattutto in Cirenaica. Le città di Misurata, Al Bayda e Marj sono state le più colpite, con violenti temporali e venti che hanno raggiunto i 180 chilometri all’ora.

Il governo italiano ha espresso la sua vicinanza al popolo libico e ha attivato la Protezione Civile per fornire assistenza durante questa emergenza. Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato un messaggio di partecipazione e cordoglio al presidente del Consiglio Presidenziale della Libia, Mohamed Younis Al-Menfi. Anche Antonio Tajani, vicepresidente del Consiglio e ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha garantito un rapido aiuto da parte dell’Italia.

La Croce Rossa italiana ha sottolineato l’importanza di coordinarsi per fornire aiuti e ha affermato che è urgente invertire la pericolosa situazione ambientale in cui il mondo sta precipitando.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE