Crypta Neapolitana, fondi per 12 milioni persi per la riapertura

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Consigliere Muscarà: “Inviata PEC al Sindaco Manfredi, totale disorganizzazione per un uomo di cultura come lui”.

PUBBLICITA

“Sono venuta a sapere da una risposta del governatore De Luca alla mia interrogazione all’ultimo Question Time in Consiglio Regionale, che il Comune di Napoli e la Soprintendenza non avrebbero presentato alcun progetto di recupero per la riapertura della Crypta Neapolitana, è vergognoso! – dichiara il consigliere Muscarà del gruppo misto – Erano disponibili ben 12 milioni di euro messi a disposizione da parte della Regione Campania.

A quanto pare sembra che questo progetto o non interessa agli uffici ed alle direzioni del Comune, oppure, ancora peggio, sono talmente disorganizzati da aver perso le carte. Eppure, il Sindaco era presente al convegno del 27 giugno 2022 a palazzo Santa Lucia. A tal proposito, ho inviato tramite PEC un documento al Sindaco ed agli Assessori, al fine di ricordare che la Regione ha sottolineato la propria disponibilità nel riprendere il discorso del finanziamento perso con l’utilizzo di fondi PSC. La città ha bisogno di impegni concreti, si tratta di un patrimonio inestimabile per Napoli, ed un uomo di cultura come il Sindaco Manfredi non può permettersi né tali brutte figure, né uffici disorganizzati”. – conclude il Consigliere Muscarà.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE