Gruista morto per malore nel cantiere Amazon, aveva 75 anni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Aveva 75 anni l’operaio specializzato, di origini campane, morto nel cantiere del nuovo polo logistico Amazon a Jesi, per un malore improvviso le cui cause sono in corso di accertamento. E’ successo poco dopo le 7:30.

L’anziano,  ed impegnato come gruista per conto di una ditta esterna, si è accasciato all’improvviso mentre stava operando da terra ai piedi di una gru. E’ stato subito soccorso dai compagni, e quindi dai sanitari del 118, ma invano.

Sembra che l’operaio fosse dotato di certificazioni mediche per operare come gruista, nonostante l’età avanzata.



    “Quanto accaduto è terribile. I nostri pensieri e le nostre più sentite condoglianze vanno alla famiglia della persona coinvolta. Restiamo a disposizione delle autorità competenti per qualsiasi necessità”, ha fatto sapere Amazon.

    Il sindaco di Jesi, Lorenzo Fiordelmondo, e l’amministrazione comunale, in un messaggio stampa, hanno espresso cordoglio per il decesso improvviso dell’operaio. Nella nota si legge che “immediati sono stati i contatti con il Gruppo Amazon logical srl e con le forze dell’ordine che hanno raccolto gli elementi utili alla ricostruzione dell’accaduto.

    Si tratta di una circostanza inquadrata dall’autorità competente come un decesso avvenuto per cause naturali. L’uomo stava manovrando un mezzo da terra quando è stato colto da un malore improvviso. Alla famiglia della persona coinvolta le più sentite condoglianze”.

    Condoglianze anche dal presidente e tutti i componenti degli organi amministrativi e di controllo della società Interporto Marche spa che in una nota esprimono “solidarietà e vicinanza alla famiglia del lavoratore deceduto oggi nell’area del cantiere adiacente all’Interporto.

    In questa triste occasione, ci stringiamo con profondo dolore al cospetto dei cari e dei colleghi del lavoratore, pur in assenza di qualsivoglia intendimento di giudizio sull’accaduto. Interporto Marche – si legge – ribadisce altresì la propria attenzione verso il tema delle condizioni di lavoro e della salute dei lavoratori, nonché la propria disponibilità a collaborare con ogni parte sinceramente attenta e sensibile”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    LEGGI ANCHE

    Camorra a Caivano, il clan Ciccarelli contro i pentiti: “…Guappi di cartone”

    Salvatore Ciccarelli fratello del boss su tik tok si scaglia contro Pasquale Cristiano e Mariano Alberto Vasapollo

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE