IL FATTO

Giudice accoglie ricorso e annulla verbale di multa da rilevazione tutor sulla statale

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Giudice di pace di Scalea ha annullato un verbale di multa effettuato dalla Polizia locale sul tratto della statale 18 a Santa Maria del Cedro in cui è installato il sistema di rilevazione della velocità mediante Tutor. Secondo i legali dello studio Falci di Salerno, difensori dell’automobilista che ha presentato il ricorso poi accettato dal magistrato, il sistema del comune tirrenico non sarebbe omologato e il tratto controllato non sarebbe autorizzato dalla Prefettura di Cosenza.

Le motivazioni della sentenza non sono state ancora pubblicate. “Nel verbale annullato – afferma l’avvocato Tommaso Cesareo dello studio Falci – si legge: ‘la strada su cui è stata commessa l’infrazione non è sottoposta a decreto prefettizio in quanto trattasi di strada urbana’. Ma non c’è ragione per la quale una strada urbana non debba essere sottoposta a decreto prefettizio. Se, infatti, il legislatore ha voluto assoggettare a tale decreto sia le strade extraurbane secondarie che le strade urbane di scorrimento, a maggior ragione si rende necessaria un’autorizzazione prefettizia per l’individuazione di strade o di tratti di strade qualificate come strada urbana di quartiere o come strada locale”.

Sulla vicenda è intervenuto il sindaco del comune interessato, Santa Maria del Cedro, Ugo Vetere. “Aspettiamo le motivazioni del giudice – ha detto Vetere – ma è bene sapere che si tratta del primo ricorso accolto in assoluto dall’entrata in funzione del tutor, circa due anni fa, a fronte di centinaia e centinaia di ricorsi rigettati dal Giudice di pace e di altrettante istanze respinte dal Prefetto di Cosenza. Aspettiamo le motivazioni – ha aggiunto Vetere – ma posso già da ora affermare che per quanto riguarda il tutor il Comune di Santa Maria del Cedro è in possesso di tutte le autorizzazioni previste per legge”.



Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

Il TAR conferma: multa di 760mila euro a TIM e di 7,2 mln a DAZN per intesa su diritti calcio

Il Tar del Lazio ha confermato le sanzioni inflitte a metà dello scorso anno dall'Antitrust a Tim e Dazn per alcune clausole del loro accordo riguardante la trasmissione delle partite del campionato di calcio di Serie A nel triennio 2021-2024. La decisione è stata presa dopo una lunga e...

Smantellata un’altra cellula di falsari della Napoli group: 4 arresti e oltre 100.000 euro sequestrati

I Carabinieri della Sezione Operativa e della Sezione Criptovalute del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria, in collaborazione con la Procura della Repubblica di Napoli - Sezione Criminalità Economica e con il supporto di Europol e del Servizio Centrale Investigativo Austriaco, hanno sgominato un'organizzazione criminale dedita alla falsificazione e vendita di...

CRONACA NAPOLI