Oroscopo di oggi 14 aprile 2024

La Campania propone: no ai bimbi in carcere con le mamme

SULLO STESSO ARGOMENTO

In Campania dieci bambini vivono in carcere con le loro madri detenute. Sono accolti nell’istituto di custodia attenuata di Lauro. In Italia, complessivamente, i bimbi che vivono in questa condizione sono 23.

E dalla Campania è partita una proposta per modificare il codice di procedura penale per consentire alle mamme detenute, che hanno figli con un’età massima di 10 anni, di scontare la pena in case di accoglienza.

L’altro giorno il Consiglio regionale della Campania, presieduto da Gennaro Oliviero, ha approvato all’unaminità una proposta di legge (primo firmatario propio Oliviero) in tal senso.

    Ed ora la Campania, come ha spiegato oggi nel corso di una conferenza stampa, il presidente Oliviero si farà promotore di un’iniziativa affinchè altre Regioni di Italia possano decidere in tal senso.

    La scorsa legislatura alla Camera era stata avanzata una proposta di legge che però dovrebbe riprendere il cammino con il nuovo Parlamento. “Ritengo che i Consigli regionali di Italia faranno la loro parte – ha detto Oliviero – perché dei bambini non possono crescere. I bimbi sono degli innocenti e per questo è necessario prevedere che si possa scontare la pena in luoghi alternativi”.

    Un bambino che cresce dietro le sbarre, ha detto invece il garante campano per i diritti delle persone private della libertà, Samuele Ciambriello “non dimenticheranno mai questa esperienza. Le parole che usano maggiormente sono: apri e chiudi”.

    “E’ una vicenda estremamente dolorosa per la nostra Regione – ha rimarcato Olivero – su 23 bambini che crescono in carcere con le loro mamme 10 sino in Campania. Per noi si tratta di una legge di civiltà perché dobbiamo far crescere i bambini nel modo più giusto”.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

    Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE