Napoli, rimossi i paletti abusivi al rione Sanità

SULLO STESSO ARGOMENTO

Agenti della polizia locale di Napoli appartenenti all’Unità Operativa Stella ed il personale del Commissariato Stella San Carlo hanno eseguito una operazione di contrasto al fenomeno del “paletto abusivo”. L’azione si è svolta nella zona del Rione Sanità.

In via Santa Maria Antesaecula, strada sempre molto frequentata dai turisti per la presenza dello stabile che vide la nascita di Totò, sono stati rimossi paletti, transenne ed altri manufatti che occultavano proprio la statua raffigurante il noto artista. In via Salita dei cinesi ed in via salita Sant’Elia sono stati liberati spazi occupati da veicoli abbandonati e privi di copertura assicurativa.

Le auto diventate ricettacolo di immondizia ed i motorini, per lo più vandalizzati e posti sui marciapiedi, impedivano il percorso a piedi. Sono stati rimossi in totale oltre 50 paletti, prelevati 10 tra ciclomotori e motoveicoli e un veicolo bruciato ed abbandonato.

    Contestualmente è stata effettuata una prima bonifica della zona di intervento, con l’eliminazione dei rifiuti sottostanti le carcasse e la pulizia chimica dei liquidi fuoriusciti dai veicoli. “Le operazioni – si legge in una nota di palazzo San Giacomo – hanno ricevuto il plauso da parte dei cittadini residenti e dei numerosi turisti presenti”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Geolier alla Federico II, il rettore: ‘Non ci interessano le polemiche’

    Il rettore Matteo Lorito precisa: "Non lo abbiamo invitato per dargli un premio o per fargli tenere una lezione ma per confrontarsi con tanti...

    Napoli, vede la polizia e cerca di inghiottire le dosi: arrestato a Porta Capuana

    Durante i servizi predisposti dalla Polizia di Stato, i Falchi della Squadra Mobile hanno individuato un individuo che stava per cedere droga a due...

    Arrestato parcheggiatore abusivo a Fuorigrotta

    Ieri, la Polizia di Stato ha arrestato un parcheggiatore abusivo a Fuorigrotta, a seguito della segnalazione di una persona minacciata. Gli agenti sono intervenuti in...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE