Quartieri Spagnoli: rimossi 155 paletti abusivi

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Montecalvario e della Polizia Locale, con il supporto di personale della Napoli Servizi, nel corso di un servizio volto a ripristinare la libera circolazione sulla pubblica via nella zona dei Quartieri Spagnoli hanno rimosso 155 paletti in metallo, due barriere new jersey in plastica, due fioriere, tre sedie, una panchina, due pedane in legno e quattro transenne abusivamente installati sul suolo pubblico.

Nel corso dell’attività sono state identificate 26 persone, di cui due sono state denunciate per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato mentre una terza per non aver ottemperato all’ordine di esibizione del permesso di soggiorno o di altro documento di identificazione.

Ancora, con il supporto di personale dell’Ispettorato del Lavoro di Napoli, sono stati controllati in zona Pignasecca tre esercizi commerciali, di cui due sanzionati amministrativamente per occupazione abusiva di suolo pubblico; inoltre, per due di questi è stata disposta la sospensione di licenza poiché è stata riscontrata la presenza di 12 lavoratori non in regola.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

‘Stato di Grazia’ arriva a Salerno il 22 febbraio al Cinema Teatro Delle Arti

"Stato di Grazia" al Cinema Teatro Delle Arti di Salerno il 22 Febbraio Il docufilm "Stato di Grazia" racconta la storia di Ambrogio Crespi,...

Rapinano una commerciante a Telese Terme: denunciati 3 giovani

Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Cerreto Sannita e della Stazione di Telese Terme (BN), a conclusione di attività d’indagine, denunciavano alla Procura della Repubblica...

Morti sul lavoro, presidio di Cgil e Uil  domani in piazza del Plebiscito a Napoli

Napoli. Domani mercoledì 21 febbraio, alle ore 15, è previsto un presidio promosso da Cgil e Uil insieme alle categorie degli edili Fillea e...

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE