Avellino, detenuto frattura il naso con una testata ad un agente di Polizia Penitenziaria

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Questa mattina un detenuto ristretto nel carcere di Avellino “Antimo Graziano” ha colpito con una testata un agente di Polizia Penitenziaria fratturandogli in naso. Il Poliziotto in questo momento è stato accompagnato presso l’ospedale Moscati”.

Lo riferisce Orlando Scocca, FP CGIL Campania per la Polizia Penitenziaria: “Dopo l’aggressione di l’altro ieri e la rivolta di ieri, che qualcuno ha tentato anche di sminuire a banale protesta, questo ennesimo grave ferimento di un Poliziotto Penitenziario da parte di un detenuto non fa altro che confermare l’estremo stato di tensione che c’è nel carcere avellinese. Urgono risposte immediate”.

Mirko Manna, Nazionale FP CGIL Polizia Penitenziaria: “Il Capo DAP Giovanni Russo esca dal suo torpore e si rechi immediatamente ad Avellino. Il Presidente del Consiglio Meloni si accerti se abbiamo ancora un Ministro della Giustizia oppure se Carlo Nordio è già in ferie. Non è possibile che un Poliziotto Penitenziario debba recarsi al lavoro con la certezza che gli capiti qualche “evento critico” come lo chiamano al DAP. Il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria fornisca ai sindacati i dati delle aggressioni dei detenuti contro i Poliziotti. L’omertà e l’inerzia non hanno mai dato buoni frutti”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

Voragine al Vomero: gli edifici evacuati sono due

 Forze dell'ordine presidiano la zona per evitare l'arrivo di sciacalli nelle case

Sold out a Oporto per il festival ‘SEA and YOU’ ideato da Napulitanata, unico spazio-stabile della canzone n...

La canzone napoletana di Napulitanata seduce l’audience di Oporto e diventa regina del festival SEA and YOU in compagnia di fado e flamenco. Un festival...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE