Cicciano arrestato pregiudicato: aveva droga e armi in un casolare

Pregiudicato di Cicciano arrestato per possesso di oltre due...

Ischia, ricostruzione post sisma: deroghe e poteri sostitutivi

SULLO STESSO ARGOMENTO

Le tre ordinanze speciali del commissario per la ricostruzione post sisma a Ischia concedono una serie di deroghe per accelerare e semplificare le operazioni di progettazione e cantierizzazione degli interventi, supporto e consulenza da parte dell’Agenzia del Demanio, oltre a premialità per chi rispetta i tempi e poteri sostitutivi in caso di ritardi.

PUBBLICITA

Per la prima volta la struttura commissariale guidata da Giovanni Legnini ricorre a questo tipo di strumento, con il quale si finanziano interventi per circa 90 milioni di euro nei comuni di Casamicciola, Lacco Ameno e Forio, colpiti dal sisma del 2017.

Il complesso delle misure, per la cui attuazione è prevista la concessione di estese deroghe, nonché il supporto da parte dell’Agenzia del Demanio e della struttura commissariale, potranno avviare da subito o concludere, per quelle già in corso, le progettazioni per gli interventi individuati, sulla base di precisi cronoprogrammi e di un potere sostituivo del commissario in caso di mancato rispetto dei tempi.

Le ordinanze prevedono, per i soggetti attuatori individuati, disposizioni derogatorie alla disciplina vigente dei contratti pubblici e dei procedimenti autorizzatori, con l’obiettivo di ridurre fortemente i tempi rispetto alle normali procedure di affidamento dei servizi e dei lavori. L’altra importante novità consiste nel supporto che sarà dato dall’Agenzia del Demanio per la funzione di ‘project monitoring’.

Poi l’Agenzia potrà svolgere la funzione di soggetto attuatore degli interventi che saranno definiti dopo la conclusione del tavolo tecnico istituito in virtu’ dei due accordi già conclusi tra la stessa Agenzia, la struttura commissariale e i Comuni di Casamicciola e Lacco Ameno.

( La decisione se attribuire o meno la funzione attuativa piena per una parte degli interventi all’Agenzia del Demanio, in sostituzione dei Comuni, potrà quindi essere assunta entro il prossimo mese di maggio, subito dopo che i cittadini di Casamicciola e Forio avranno eletto i nuovi sindaci e le amministrazioni comunali.

In particolare, per accelerare e semplificare le procedure e rispettare i tempi di realizzazione degli interventi, l’ordinanza dispone una forte semplificazione nelle procedure di affidamento dei servizi tecnici e dei lavori, con la possibilità di ricorrere a procedure negoziate ristrette, nel rispetto dei principi di trasparenza, economicità, tutela della salute, dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori.

Fra le novità dell’ordinanza c’è anche la facoltà, data alla Stazione appaltante, di prevedere una premialità all’esecutore di lavori per ogni giorno di anticipo rispetto al termine inizialmente concordato per l’ultimazione dei lavori.

Allo stesso modo, sono previste forti penali in caso di ritardo nel completamento delle opere, con l’utilizzazione di poteri sostitutivi nel caso in cui il soggetto attuatore non procedesse nei termini assegnati. “Dopo l’avvio concreto della ricostruzione privata – ha sottolineato Legnini in una conferenza stampa – con le tre ordinanze in deroga avviamo in concreto anche la ricostruzione pubblica, superando la situazione di stallo che si era registrata fino a questo momento.

Nel frattempo continuano anche gli interventi post-frana del 26 novembre scorso e già da questa settimana apriranno nuovi importanti cantieri a Casamicciola. Negli altri comuni dell’isola, inoltre, saranno avviati molti cantieri nei prossimi mesi, superando la paralisi di questi anni e avviando in concreto un’imponente opera di mitigazione del rischio idrogeologico e di ricostruzione post-sisma, per restituire una prospettiva di sicurezza e sostenibilità dell’Isola”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE