Sant’Anastasia, carcasse di auto e motori nell’officina: scatta il sequestro

SULLO STESSO ARGOMENTO

Controlli “Terra dei fuochi” per i Carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna che a Sant’Anastasia e a Somma Vesuviana hanno effettuato un servizio a largo raggio volto alla salvaguardia dell’ambiente.

Durante le operazioni – svolte insieme ai Carabinieri forestali – i militari hanno denunciato un meccanico che aveva depositato in un’area di sua proprietà a via Santa Chiara carcasse di auto, parti di motori, pneumatici ed altri rifiuti pericolosi. L’area di circa 5mila metri quadrati è stata sequestrata.

Denunciato anche il titolare di un’azienda di metalli a Somma Vesuviana dove i Carabinieri hanno trovato motori di auto e due vasche con all’interno rifiuti liquidi. Per l’imprenditore sanzioni pari a più di 4mila euro e l’area – circa 400 metri quadrati – sequestrata.

    Nell’azienda anche un lavoratore “in nero” per il quale sarà coinvolto il Nucleo Ispettorato del Lavoro. Denunciato infine un uomo trovato alla guida di un’auto-carro mentre trasportava rifiuti ingombranti non pericolosi senza alcuna autorizzazione. Per l’autista anche la sanzione di 516 euro.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    telegram

    Violenta rivolta nel carcere di Benevento: due agenti feriti

    Momento di altissima tensione nel carcere di Benevento, dove è in atto una violenta rivolta da parte di alcuni detenuti. Come denunciato dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, la situazione è incandescente: una sezione detentiva è stata distrutta e due agenti di Polizia Penitenziaria sono stati feriti dai detenuti, che...

    Sant’Antimo, va nel ristorante del fratello e chiede soldi a lui e alla madre: arrestato per estorsione

    Chiedeva continuamente soldi all'anziana madre, l'ultima volta nel ristorante gestito dal fratello: è qui che i carabinieri sono intervenuti e l'hanno arrestato per estorsione. I fatti si sono svolti a Sant'Antimo. L'uomo, un 46enne già noto alle forze dell'ordine, si era recato al ristorante del fratello, dove si trovava...

    CRONACA NAPOLI