Neonato di 20 giorni muore per una circoncisione in casa

SULLO STESSO ARGOMENTO

Modalità lettura

“Aiutatemi mio figlio sta male, devo correre in ospedale”.

Si è avvicinata pronunciando queste parole ai carabinieri, che stavano svolgendo una attività di controllo in strada, la madre 33enne di un neonato di appena 20 giorni.

Il piccolo sanguinava e la situazione agli uomini dell’Arma della Compagnia di Frascati è apparsa subito gravissima. La corsa in ospedale a bordo di una ambulanza del 118, allertato dalla donna alcuni istanti prima, è infatti risultata vana. Il bimbo, di nazionalità nigeriana, è morto a causa di una violenta emorragia.



    I medici del pronto soccorso del policlinico di Tor Vergata non hanno potuto fare altre costatarne il decesso. Secondo quanto accertato dagli inquirenti il bimbo presentava ferite compatibili con una circoncisione rituale effettuata in casa. La madre è stata ascoltata per ore dai carabinieri di Colonna, centro alle porte della Capitale, per cercare di ricostruire quanto avvenuto.

    Sulla vicenda la Procura di Velletri ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio colposo e disposto l’autopsia. L’esame autoptico potrebbe, infatti, risultare determinate a chiarire le cause della morte anche se le lesioni individuate dai medici sul corpo del neonato non lascerebbero dubbi. La tragedia si è consumata all’interno dell’appartamento dove la donna vive da sola, il marito è all’estero.

    Gli inquirenti non escludono che la circoncisione sia stata effettuata dalla stessa donna che, visibilmente sconvolta dopo avere appurato il tragico destino del piccolo, non è stata in grado di fornire elementi di chiarezza. Chi indaga vuole accertare se oltre la donna ci siano anche altre persone coinvolte.

    Il dramma di Colonna ricorda quanto avvenuto il 23 dicembre del 2018 a Monterotondo, sempre in provincia di Roma. Un bimbo di due anni, anche lui di origini nigeriane, morì a causa di una emorragia. In quel caso a praticare l’operazione in casa sarebbe stato un sedicente medico, anche lui immigrato.

    Il fenomeno delle circoncisioni clandestine riguarda migliaia di bambini ogni anno e alcune stime parlano di circa 2-3 mila ogni anno in Italia. Spesso si tratta di pratiche effettuate senza avere conoscenza medica e soprattutto in precarie condizioni igieniche. Nelle stesse ore in cui si è consumata la tragedia del neonato di Colonna, un bambino di quattro anni è caduto dal balcone di una abitazione di Roma, nella zona del quartiere Alessandrino.

    Il fatto è avvenuto intorno alle 6 del mattino in uno stabile di via Dei Fiori. Il piccolo è caduto dal secondo piano precipitando in strada. Alcuni passanti hanno assistito al drammatico volo, altri sono stati richiamati dal pianto del bimbo ed hanno immediatamente allertato la polizia. Sul posto sono intervenute le Volanti, gli uomini del commissariato di zona e il 118 che ha trasportato in codice rosso il piccolo al policlinico Gemelli.

    Al momento della caduta in casa erano presenti i genitori. Al lavoro anche la Scientifica per i rilievi: secondo una prima verifica sul terrazzino era presente una piccola scala sulla quale il bimbo si sarebbe arrampicato. Le sue condizioni sono definite gravi: Attualmente è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Terapia Intensiva Pediatrica.

    Il piccolo ha subìto un grave trauma cranico e la prognosi resta riservata. Indagini sono in corso per ricostruire quanto avvenuto anche se non si esclude che si possa trattare di un incidente, di una drammatica fatalità. I genitori sono stati ascoltati nel corso della giornata e la Procura aprirà un fascicolo di indagine sulle eventuali responsabilità dei genitori.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Il segretario regionale dell'Osapp Campania, Vincenzo Palmieri lancia un appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: "Dramma suicidi da inizio anno 32 detenuti tutti affetti da patologie mentali e tossicodipendenza". Secondo Palmieri: "E' il momento di agire, urgono modifiche legislativa per deflazionare gli istituti penitenziari non solo della Campania, oramai...
    Il Procuratore di Napoli critica duramente le modifiche introdotte dal governo e dalla maggioranza.
    Nessun "6", realizzati due "5+1" da 322.004,05 euro, uno a Genova e l'altro a Cesa, provincia di Caserta. Il jackpot per il "6" sale a 93.600.000,00 euro. Questa la combinazione vincente del concorso Superenlotto di oggi: 26-34-40-53-60-68. Numero Jolly: 82. Numero Superstar: 19. Queste le quote del Concorso Superenalotto/Superstar n.63 di...
    Ecco le estrazioni del Lotto di oggi 20 aprile: BARI 08 62 22 82 12 CAGLIARI 86 44 19 31 72 FIRENZE 38 70 31 33 26 GENOVA 84 71 65 55 75 MILANO 61 32 48 15 24 NAPOLI 24 55 49 12 37 PALERMO 87 14 52 18 43 ROMA 01 88 16 50 63 TORINO...

    IN PRIMO PIANO