Quartieri Spagnoli in piazza per “salutare” il murale di Ugo Russo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Decine di persone in piazza a Napoli per salutare il murale – prossimo alla cancellazione – che ritrae Ugo Russo, il 15enne ucciso tre anni fa da un carabiniere in borghese durante un tentativo di rapina.

E’ accaduto domenica sera al Largo Parrocchiella dei quartieri Spagnoli dove oltre ai cittadini ed agli attvisti del Comitato verita’ e giustizia per Ugo Russo, erano presenti i genitori del ragazzo.

“Manterremo viva in ogni modo la memoria di mio figlio – ha ribadito ai presenti Vincenzo Russo – e a chi ci ha imposto di cancellare il murale vogliamo ribadire che si può censurare un’opera ma non la verità!”.



    “L’incontro – hanno spiegato in una nota i portavoce del Comitato, ribadendo che il murale verra’ coperto tra pochi giorni – e’ stata anche l’occasione per darsi appuntamento giovedi alle 10.30 sotto al tribunale per la seconda udienza del processo per omicidio a carico del carabiniere”.

    Perchè come ha ribadito Enzo Russo, “chi vuole silenziarci non ci riuscirà”, si può censurare un’opera ma non la verità! Del resto oltre mille abitanti avevano firmato contro la sua rimozione, consegnando la petizione al comune che pero’ ha obbedito all’input di chi voleva censurarlo fingendo che fosse per il piano regolatore…”.

    Ogni partecipante ha preso una copia del manifesto “Verità e Giustizia” con la foto del murale per affiggerla in un diverso punto dei quartieri spagnoli e della città. Continueranno infatti presto le iniziative per tenere vivo nella memoria collettiva il principio che non esistono “vittime colpevoli” e che tutte e tutti hanno diritto alla verità e alla giustizia, tanto più per un ragazzo di 15 anni.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Francesco Benigno è stato squalificato dall'Isola dei Famosi dopo meno di una settimana. La produzione del reality ha comunicato la decisione con una nota ufficiale, senza specificare i "comportamenti non consoni e vietati dal regolamento" che hanno portato all'espulsione dell'attore. Benigno, dal canto suo, ha duramente contestato la squalifica sui...
    Nel corso del terzo tentativo di arbitrato per dirimere la controversia sul pagamento di 19,5 milioni di euro di stipendi arretrati spettanti a Cristiano Ronaldo, l'ex stella della Juventus ha finalmente ottenuto giustizia al di fuori delle aule di tribunale. Il collegio arbitrale incaricato di risolvere la questione, composto...
    Le indagini sulla presunta partecipazione a scommesse illegali nel calcio hanno portato a conseguenze serie per quattro giocatori, attualmente o ex del Benevento Calcio, che rischiano una squalifica di tre anni. Gaetano Letizia, Francesco Forte, Enrico Brignola e Christian Pastina sono i nomi coinvolti nel caso, che ha scosso...
    Il 10 maggio a Giffoni Valle Piana l'ottava edizione Leonardo 2024 a Giancarlo Giannini. Per la prima volta l’attore sarà premiato non solo perché simbolo del cinema italiano ma come progettista tecnico. Presentano Pino Strabioli e Alba Parietti. Tema la luna: interverrà Giani Togni. I premiati: per la Divulgazione Scientifica Alberto Luca Recchi per...

    IN PRIMO PIANO