Marigliano, dossieraggio anti comandante Polizia locale ‘paladino legalità’ tag 

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sarà la Procura di Nola, la cui giurisdizione si estende su un’ampia area del Napoletano che comprende ben 34 comuni, a indagare sull’ attività di “dossieraggio” che dallo scorso gennaio vede vittima il maggiore Emiliano Nacar, comandante della Polizia locale di Marigliano.

E’ stato proprio l’ufficiale, lo scorso 2 marzo, a presentare una denuncia perché, dice, “c’è qualcuno, forse proprio all’interno dei miei uffici, che vuole osteggiare la lotta per la legalità che porto avanti su vari fronti”.

Nacar, infatti, è anche responsabile del Personale al Comune di Marigliano e tra il novembre e il dicembre 2022 ha effettuato 16 assunzioni, nessuna legata al territorio di Marigliano, ma anche sei licenziamenti nell’ambito di un’indagine sui cosiddetti “furbetti del cartellino”.



    Non solo. Fece licenziare anche i dipendenti della Cancelliera coinvolti negli scandali delle mazzette al giudice di pace di Marigliano, e sospendere proprio lo scorso gennaio alcuni agenti.

    Nel dicembre 2022 ha messo sotto indagine l’attuale reggente del clan camorristico di San Vitaliano, per un’aggressione subìta la vigilia di Capodanno, e proprio questa settimana è giunto dalla Questura di Napoli il secondo ordine di sospensione delle attività per il bar in cui si verificò l’episodio, perché frequentato da pregiudicati legati alla camorra.

    Proprio il giorno in cui ha presentato la denuncia in Procura, il 2 marzo, Nacar sarebbe stato anche seguito durante un’attività di servizio e poi gravemente denigrato sui social. “Mi sono accorto durante il tragitto di essere seguito”, spiega Nacar, “poi, su un sito web di Marigliano, un post da un profilo falso denunciava l’uso privato di un veicolo di servizio per andare in un comune vicino, dove mi ero recato per motivi istituzionali”.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Difesa, congresso S.U.M, la denuncia: ecco le vite private ferite dei militari

    Richieste di 104 (per la cura dei disabili) non accolte, i ricongiungimenti familiari difficili, i trasferimenti, i congedi. E' quel mondo di diritti riconosciuti per ogni cittadino che, a quanto pare, diventerebbe 'lusso' per un militare italiano. E non è tutto spiegabile con la particolarità della professione militare. 'La Costituzione...

    Napoli: firmato il protocollo della ricostruzione di Ischia

    E' stato sottoscritto, nel pomeriggio di oggi, il protocollo di intesa per la sicurezza e legalita' per la ricostruzione nei territori dell'isola di Ischia interessati dagli eventi sismici del 21 agosto 2017 e dall'alluvione del 26 novembre 2022. Il protocollo e' stato sottoscritto, presso il Comune di Casamicciola Terme, da...

    Chiusa altra indagine su Daniela Santanchè, ‘falso in bilancio’

    L'inchiesta sul dissesto di Visibilia, nella quale è coinvolta Daniela Santanchè, è stata chiusa dalla Procura di Milano in vista della richiesta di processo. La ministra del Turismo, che è stata presidente di Visibilia Editore fino a gennaio 2022, è stata accusata di falso in bilancio dai pm Marina Gravina...

    Approvato in Parlamento europeo la mozione per inserire l’aborto tra i diritti fondamentali

    Il Parlamento europeo approva la mozione per chiedere l’inserimento dell’aborto tra i diritti fondamentali, con 336 voti favorevoli, 163 contrari e 39 astenuti. Da apripista è stata senza dubbio la Francia, che recentemente ha inserito e riconosciuto nella Costituzione la libertà di interrompere una gravidanza. L’intergruppo Renew Europe, con una...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE