De Luca, l’offerta culturale di Napoli cresce grazie alla Regione

SULLO STESSO ARGOMENTO

“L’offerta culturale di Napoli cresce grazie al rapporto tra la Regione e Capodimonte perché queste mostre vanno anche sostenute e finanziate e questa è solo l’ultima mostra che la Regione sostiene e finanzia, insieme con Capodimonte e con lo Stato”.

Lo ha affermato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine dell’inaugurazione ‘Gli spagnoli a Napoli’ al Museo di Capodimonte.

E ai cronisti che chiedevano se sia necessario un maggiore contributo da parte del Comune di Napoli, De Luca ha risposto: “Dovete chiedere al Comune”. De Luca ha ricordato che Capodimonte ha ospitato esposizioni di Picasso, Parade, di Caravaggio la mostra su Santiago Calatrava “finanziata completamente dalla Regione Campania e – ha aggiunto – oggi abbiamo questa mostra sugli Spagnoli a Napoli che è un evento significativo perché è una mostra che riguarda artisti di un periodo che ha visto Napoli sotto il dominio spagnolo, un periodo che qualche storico ha giudicato di decadenza di Napoli, a cominciare da Croce, ma che vide invece un momento anche di grande trasformazione urbana con Pietro da Toledo che propose e realizzò i Quartieri Spagnoli e via Toledo. Fu – ha proseguito – un periodo estremamente interessante ed è importante questa collaborazione con il Museo del Prado di Madrid”.

    Il presidente della Regione ha inoltre ricordato che “faremo un’altra mostra, anche questa sostenuta dalla Regione Campania, ‘Capodimonte a Parigi’ in collaborazione con il Louvre. Quindi c’è veramente un’offerta culturale importante, straordinaria se unita anche agli eventi che stiamo realizzando con il museo Mann, un’altra grande istituzione culturale. Mi sembra che stiamo proponendo cose di grande qualità”. 




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Violenta lite in strada a Carinaro per una precedenza non data: il video virale sul web

    A Carinaro si è verificata una violenta lite tra due automobilisti a causa di una precedenza non data. La situazione è degenerata in una...

    Camorra, il boss pentito Pasquale Cristiano: “Ci fu un summit di 30 persone per decidere di eliminarci”

    La faida di camorra che nei mesi scorsi ha insanguinato le strade di Arzano e dei comuni vicini aveva trovato il suo apice nel...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE