Rapina tre ragazzi ad Ercolano, tradito da un tatuaggio: rintracciato e arrestato

SULLO STESSO ARGOMENTO

I carabinieri della tenenza di Ercolano hanno eseguito un ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta della procura partenopea a carico di un 41enne della zona già noto alle forze dell’ordine.

Rapina tre ragazzi in strada, bottino da appena 38 euro

L’uomo è ritenuto gravemente indiziato di una rapina commessa lo scorso 10 dicembre in Via Alessandro Rossi, nel comune di Ercolano.

Secondo quanto documentato dai militari, coordinati dalla procura della repubblica di Napoli, il 41enne avrebbe puntato un coltello contro tre ragazzi, pretendendo il loro denaro e ottenendo appena 38 euro.

    Tradito da un tatuaggio sotto l’occhio e arrestato

    Grazie alle immagini di videosorveglianza acquisite lungo la strada e alla descrizione fornita dalle vittime, i militari hanno individuato e identificato il 41enne in breve tempo. A tradirlo anche un peculiare tatuaggio a forma di croce sotto l’occhio. L’arrestato è stato tradotto al carcere di Poggioreale.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Stop alla circolazione lungo la Cumana per ‘motivi tecnici’

    A causa di "motivi tecnici", è stato temporaneamente sospeso il transito dei treni lungo una tratta della Cumana, come annunciato dall'Ente Autonomo Volturno in...

    Afragola, inchiesta sulla morte dell’operaio Pasquale Psipico

    Sarà l'inchiesta della magistratura a stabilire le cause esatte della morte dell'operaio di 35 anni Pasquale Pispico caduto ieri mattina da una impalcatura di...

    ‘I cinque figli’ in scena al Teatro Tram: Antimo Casertano riscrive e interpreta una novella di Giambattista...

    Testo, regia, interpretazione di Antimo Casertano, musiche live Gianluca Pompilio. Da venerdì 23 a domenica 25 febbraio 2024 approda al Teatro Tram una favola per...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE