< Tutte le notizie

Zaniolo inseguito e minacciato da tifosi sotto casa a Roma: interviene la Polizia

Dopo gli insulti e gli striscioni di contestazione contro Nicolò Zaniolo, sale a livelli critici la tensione attorno al giocatore della Roma, che ha ha chiesto […]

PUBBLICITA
PUBBLICITA
PUBBLICITA
Nicolò Zaniolo

    Dopo gli insulti e gli striscioni di contestazione contro Nicolò Zaniolo, sale a livelli critici la tensione attorno al giocatore della Roma, che ha ha chiesto di andar via.

    Zaniolo inseguito e minacciato a Roma, tensione alle stelle

    Il calciatore nella notte è stato involontario protagonista di un spiacevole incidente: alcuni tifosi della Roma, dopo averlo riconosciuto, lo hanno inseguito in auto nei pressi di Casal Palocco.

    Una volta raggiunto i tifosi hanno pesantemente insultato e minacciato Zaniolo, anche di morte, dalla propria macchina. Il trequartista giallorosso, spaventato dalla situazione creatasi, ha chiesto l’intervento della Polizia.

    Nel frattempo, sempre nella notte, a Trigoria è stato affisso un altro striscione. “Via da Trigoria uomini di poco conto, codardi e approfittatori… Sostegno incondizionato solo per chi rispetta i nostri colori!” è il testo firmato ‘ROMA’, uno dei principali gruppi della Curva Sud.

    La furia di mamma Francesca: “Odio eccessivo”

    Nella mattinata di oggi ha preso posizione anche la madre di Zaniolo, Francesca Costa, che sui social ha parlato di “odio eccessivo”. La donna ha fatto riferimento non solo agli episodi delle ultime ore ma soprattutto ad uno slogan apparso sotto casa (“Zaniolo boia, tua madre è una gran tr…”).




    COMMENTA

    LEGGI ANCHE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicità