Università, gli studenti di Salerno incontrano la direttrice del Parco di Paestum

SULLO STESSO ARGOMENTO

L’Ateneo accoglie le scuole del territorio per UnisaOrienta.

Con l’inizio del nuovo anno riprendono gli appuntamenti di UnisaOrienta New Visions, il programma di incontri di orientamento ideato dall’Università di Salerno per le scuole del territorio. Il format dell’iniziativa prevede l’accoglienza in ateneo degli allievi delle classi quinte degli istituti scolastici superiori da parte del Centro di Orientamento e Tutorato (Caot Unisa), in collaborazione con i 17 dipartimenti dell’ateneo.

A seguire gli allievi avranno la possibilità di partecipare ad una vera lezione universitaria interattiva, in compagnia di un ospite-testimonial del mondo delle istituzioni o delle aziende di livello nazionale. L’incontro sarà dedicato, di volta in volta, all’approfondimento di una delle tematiche di studio di particolare interesse per gli Istituti partecipanti.

    UnisaOrienta New Visions intende anche dare la possibilità alle scuole di vivere l’esperienza di un frammento di vita universitaria, scoprendo ed esplorando nel corso della giornata gli spazi e le strutture dei campus Unisa.

    Il primo appuntamento dell’anno vedrà la partecipazione, in qualità di testimonial, della direttrice del Parco archeologico di Paestum e Velia, Tiziana D’Angelo, che dialogherà con la giovane platea delle scuole sull’importanza della valorizzazione dei “beni culturali” del territorio.

    Il dialogo intende costituire un’occasione di riflessione sul presente e sul futuro del patrimonio culturale campano e sull’opportunità di conoscenza e approfondimento che esso rappresenta per i giovani, anche in una prospettiva occupazionale.

    L’incontro, in programma oggi alle 10, sarà ospitato nell’aula delle lauree di Ingegneria (edificio E1) al campus di Fisciano e contemplerà anche una sessione di orientamento tout court ai corsi di studio dell’ateneo, curata dal Centro Cait e, in questa occasione, dal dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale-Dispac.

    Interverranno anche Vincenzo Loia, rettore dell’Università degli studi di Salerno, e Luca Cerchiai, direttore del dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale (Dispac). Coordinamento a cura di Antonella Trotta – Dispac, Università degli studi di Salerno.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Nola, fatture false: sequestrati circa 8 milion i di euro a società di commercio alcolici

    Stamane i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice...

    ‘Madame Camorra’ di Giovanni Terzi: presentazione del libro a Salerno

    Il 24 febbraio, alle ore 17:30, presso il Salone Genovesi della Camera di Commercio di Salerno in via Roma, 29, si terrà la presentazione...

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE