La suora di clausura esulta per la vittoria del Napoli contro la Juve: “La capolista se ne va…”

SULLO STESSO ARGOMENTO

“E se ne va la capolista se ne va..”. Grande festa anche al monastero delle ‘Trentatré’ dopo la storica vittoria del Napoli contro la Juventus.

Un 5 a 1 che lancia gli azzurri verso lo scudetto e che evidentemente ha portato euforia anche tra le monache Clarisse Cappuccine di Napoli. La madre abbadessa, Rosa Lupoli, ha subito scritto su Twitter: “E se ne va la capolista se ne va.. Gioia senza fine”. E ancora: “Forza Napoli Sempre”, con annessi 5 cuori azzurri e la foto di una mano con le 5 dita aperte e il numero 5 sul palmo. Insomma, tutti riferimenti ai gol rifilati dalla squadra di Spalletti ai bianconeri.

L’abbadessa Lupoli, campionessa di pallavolo in gioventù, segue con passione, e con grande competenza, il Napoli dai tempi di Maradona. Quando il Pibe de oro morì, suor Rosa salì sui tetti del convento issando la bandiera del Napoli, “omaggio ad un fenomeno irreplicabile”.

    il tweet di suor rosa lupoli

    Nel 2020, in occasione della finale di Coppa Italia Napoli- Juve, si sfiorò quasi la rissa tra Clarisse di opposte tifoserie. Anche all’epoca, il Napoli trionfò sulla Juve. Chissà se le monache bianconere stavolta avranno incassato sportivamente la disfatta. Intanto suor Rosa pregusta lo scudetto che i partenopei non vincono dalla stagione 1989-90.






    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

    Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

    Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

    Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE