Elezioni Lega Pro, Zola si candida: ticket con Marani per la C

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sir Zola scende in campo. L’ex campione è pronto a tornare nel mondo del calcio made in Italy e non per allenare: si presenta in un ticket a sorpresa per le elezioni dei vertici della Lega di Serie C, con il candidato alla presidenza Matteo Marani.

Zola, candidatura in tandem con Marani per la Lega Pro

Zola corre in tandem con il giornalista per un posto da vice. L’appuntamento è fissato per il 9 febbraio a Roma, quando i club di C dovranno scegliere il successore di Francesco Ghirelli (l’ex presidente si è dimesso prima di Natale).

Al momento le candidature, non ufficiali, sono quelle di Marani, appunto, e Marcel Vulpis che, già vicepresidente vicario della Lega Pro, nelle scorse settimane aveva annunciato la propria scelta di correre per la presidenza. Marani ha comunicato il nome di Zola a un gruppo di società di C e, nei prossimi giorni, ufficializzerà la candidatura.



    Il nome dell’ex attaccante può rappresentare un asso nella manica, e soprattutto sarebbe un ritorno al calcio italiano, lui che oramai vive tra la sua terra, la Sardegna, e la seconda patria, Londra.

    Dalla C a Londra, Zola pronto a tornare in campo

    L’ex fantasista sardo, 55enne di Oliena, oltre alle sue vittorie da calciatore e alle sue presenze in azzurro, conosce bene la realtà delle altre categorie e in particolare del campionato di serie C, nel quale si mise in mostra a fine anni ’80, indossando la maglia della Torres, la squadra di Sassari allora allenata da Franco Liguori.

    Poi il Napoli, lo scudetto con Maradona, quella 10 ereditata, il Parma e nel ’96 il passaggio al Chelsea, dove Zola è diventato ‘magic box’ per la capacità di estrarre prodezze del cilindro, oltre che baronetto della Regina Elisabetta. Così l’Inghilterra è diventata la sua seconda casa.

    Ma ora Zola è pronto a mettersi a disposizione di nuovo del suo calcio. Per quanto riguarda la presidenza , in attesa dei termini per depositare le candidature, si va verso una sfida a due (giornalisti), fra Vulpis e Marani i quali, dopo le dimissioni di Francesco Ghirelli dalla carica di massimo dirigente, si contenderanno la presidenza della Lega Pro.

    Il terzo campionato professionistico ha un certo peso, il 17 per cento, nella elezioni del presidente della Federcalcio. E non è un caso che lo stesso Gabriele Gravina, numero 1 in Figc, guardi con una certa attenzione a questa elezione: 59 club saranno al voto (tutte tranne la Juventus, unica società che ha aderito al progetto delle seconde squadre).


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Un tentato femminicidio si è verificato ieri pomeriggio lungo la strada statale 126 a Carbonia nei confronti di una donna di 45 anni. Mentre era al telefono con le forze dell'ordine, l'uomo da lei precedentemente denunciato per stalking e minacce l'ha seguita per le strade della città e ha cercato...
    La storia raccontata da una studentessa del Liceo Scientifico Filolao di Crotone parla della sua storia
    Nessun "6", né "5+1" al concorso odierno del Superenalotto. Realizzati invece sei 5 da 31mila euro. Il jackpot per il "6" sale a 91.900.000,00 euro. Questa la combinazione vincente del concorso SUPERENALOTTO di oggi: 15-27-42-53-65-85. Numero Jolly: 88. Numero Superstar: 49. Queste le quote del Concorso Superenalotto/Superstar n.61 di oggi: Superenalotto Punti 6:...
    Ecco le estrazioni del Lotto di oggi 18 aprile: BARI 13 39 14 70 78 CAGLIARI 67 65 03 87 63 FIRENZE 85 90 19 67 78 GENOVA 60 81 39 33 13 MILANO 90 01 83 11 88 NAPOLI 18 12 80 29 19 PALERMO 50 83 40 24 12 ROMA 74 48 75 65 37 TORINO...

    IN PRIMO PIANO