🔴 ULTIME NOTIZIE :

Marcianise, le piazze di spaccio gestito dalle donne. IL VIDEO

Erano donne dello stesso nucleo familiare a gestire il giro di spaccio di cocaina smantellato in provincia di Caserta dai carabinieri con dieci arresti (sei persone in carcere e quattro ai domiciliari). Il blitz dei militari ha interessato i comuni confinanti di Marcianise e Capodrise, dove vivevano le quattro indagate,...

Scafati, bomba carta davanti alla macelleria: 5 misure cautelari

Due ordinanze cautelari, emesse dai gip del Tribunale di Nocera Inferiore e dal Tribunale per […]

bomba macelleria scafati

    Due ordinanze cautelari, emesse dai gip del Tribunale di Nocera Inferiore e dal Tribunale per i minorenni di Salerno, sono state eseguite dai Carabinieri della tenenza di Scafati nei confronti di 5 persone.

    Due delle persone fermate oggi erano minorenni all’epoca dei fatti. L’inchiesta riguarda l’esplosione di un ordigno nei pressi di una macelleria a Scafati nella notte del 31 dicembre 2021.

    Secondo quanto emerso dalle indagini, alla base dell’accaduto vi erano dissidi familiari e lo scoppio dell’ordigno rappresentava una ritorsione nei confronti delle vittime, parenti di alcuni degli indagati.

    La sera del 31 dicembre 2021 due giovani, giunti su corso Trieste in sella a un motorino, hanno sistemato una bomba carta nei pressi di una macelleria. L’esplosione ha prodotto il danneggiamento dell’esercizio commerciale e di un’auto parcheggiata nei pressi. I

    due giovani, abbandonato il motorino, sono stati recuperati da altri tre individui a bordo di un’auto che li aveva seguiti durante il corso delle operazioni.

    La visione dei filmati registrati dal sistema di videosorveglianza comunale e di privati cittadini ha consentito ai Carabinieri di individuare le 5 persone coinvolte, tre delle quali maggiorenni e due minorenni, denunciati alle Procure competenti.

     

    Iscriviti alla Newsletter

    Ogni mattina le ultime notizie nella tua posta elettronica

    Ricostruire il ‘DNA ambientale’ dell’ex zona industriale di Napoli ‘Baia di Bagnoli-Coroglio’ a partire dal 1830, per comprendere quanto velocemente le comunità degli organismi marini si siano modificate in risposta al deterioramento dell’ambiente. È uno dei principali risultati di uno studio pubblicato sulla rivista Environment International, frutto di una collaborazione fra diversi gruppi di ricerca italiani e stranieri (Stazione Zoologica Anton Dohrn, ENEA, Università di Ginevra, Università del Salento, Università di Urbino, Università Politecnica delle Marche, Università di Friburgo, Accademia delle Scienze della Polonia). I ricercatori hanno prelevato una carota di sedimento nella Baia di Bagnoli-Coroglio, ex-area industriale del comune partenopeo...
    Zlatan Ibrahimovic è pronto a tornare a disposizione del Milan, a partire dalla sfida di venerdì sera al Torino. "Sono ancora Dio, adesso torno e cambia la musica" In un'intervista rilasciata a Sport Mediaset, l'attaccante svedese ha parlato del suo imminente ritorno in campo: "Sono ancora Dio, sono ancora il numero 1: adesso torno e cambia la musica". Dopo il lungo stop seguito all'intervento chirurgico al ginocchio, all'indomani della vittoria scudetto, Ibrahimovic è deciso a non perdere altro tempo: "Ho tanta voglia, voglio fare tante cose, quello che ho perso in questi mesi". "Critiche? Se non ti criticano non sei al top" Il...

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    Leggi anche