Venerdì 9 alle Trentatré Dissonanzen presenta Mozart nostro contemporaneo 2

SULLO STESSO ARGOMENTO

Venerdì 9 alle Trentatré Dissonanzen presenta Mozart nostro contemporaneo 2

Per l’ultimo appuntamento del 2022 di Dissonanzen seconda tappa dell’Integrale delle ultime sei Sinfonie di Mozart nella versione di Clementi, Integrale che si articolerà nell’arco del triennio 2022-24, accostate di volta in volta a brani di autori contemporanei.

Per questo concerto Mozart verrà affiancato in programma a Nino Rota.

    Venerdì 9 dicembre, alle 20.00, al Monastero delle Trentatré – Sala Maria Lorenza Longo Dissonanzen presenta Gli Antichi e i Moderni, con il concerto Mozart nostro contemporaneo (2). Lo spirito teatrale che contraddistingue la partitura mozartiana, in questo concerto viene messo a confronto con un grandissimo autore di colonne sonore cinematografiche, Nino Rota.

    ENSEMBLE DISSONANZEN

    Tommaso Rossi, flauto | Manuela Albano, violoncello | Francesco Solombrino, violino | Marina Pellegrino, pianoforte

    Nino Rota (1911 – 1979)
    Trio per pianoforte, violino e flauto (1958)
    Wolfgang Amadeus Mozart ( 1756 -1791)
    Trascrizione Muzio Clementi

    Intero € 10 Ridotto € 5
    Prevendite Azzurro Service
    Info: http://www.dissonanzen.it [email protected]. 350 945 67 06

    Tra il 1815 e il 1820 Clementi lavorò alla riduzione delle ultime sei Sinfonie di Mozart per un piccolo organico da camera formato da flauto, violino, violoncello e pianoforte. La Sinfonia n. 40 in sol minore K 550, detta anche la grande Sinfonia, è tra le più ammirate e note.

    Schumann l’accostò ai criteri ideali della bellezza greca. Originariamente considerata un esempio di grazia e leggerezza, forse per la semplicità con cui si sviluppano e susseguono le varie melodie, appare oggi invece come estremamente introspettiva e drammatica.

    Lo spirito teatrale che contraddistingue la partitura mozartiana, in questo concerto viene messo a confronto con un grandissimo autore di colonne sonore cinematografiche, Nino Rota. anche autore di una vasta produzione cameristica, lirica e sinfonica nonché di musica sacra. La sua figura occupa una posizione piuttosto atipica nel panorama musicale europeo del ventesimo secolo. Per Rota non esistevano «differenze di ceti e di livelli nella musica», un compositore che non stabiliva barriere di genere.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

    Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE