Napoli, rapinano un giovane vicino alla Stazione centrale: arrestati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli, rapinano un giovane vicino alla Stazione centrale: arrestati. Due pregiudicati in trasferta sono stati bloccati all’interno del parcheggio metropark.

Ieri sera gli agenti dei Commissariati San Giovanni-Barra, Poggioreale e dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti nei pressi del parcheggio “metropark” in corso Arnaldo Lucci per la segnalazione di una rapina.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno notato una persona che stava tentando di fermare un uomo affermando che quest’ultimo, poco prima, aveva rapinato un giovane.



    Gli operatori hanno bloccato l’uomo ed in quel momento è sopraggiunta la vittima la quale ha raccontato che, poco prima, mentre si trovava a piazza Garibaldi, era stata accerchiata da tre uomini che l’avevano minacciata e, dopo averla bloccata, si erano impossessati del cellulare e del denaro che aveva con sé.

    Inoltre, gli agenti, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima e da alcuni passanti, hanno rintracciato e bloccato, poco distante, l’altro complice, mentre il terzo è riuscito a far perdere le proprie tracce.

    F.S., 39enne di Lusciano, e P.M.P, 57enne di Pietrastornina, entrambi con precedenti di polizia, sono stati arrestati per rapina aggravata.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

    Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

    Traffico illecito di rifiuti: arrestati funzionario della Regione Campania e 14 imprenditori

    C'è anche un funzionario della Regione Campania tra i 16 arrestati nell'inchiesta congiunta di Dia e Noe sul traffico illecito di rifiuti tra Campania e Tunisia. Le indagini sono partite da Polla, in provincia di Salerno, per poi coinvolgere i vertici della Regione Campania. Oltre ai funzionari coinvolti, diversi imprenditori del settore rifiuti sono stati posti in stato di fermo. Sono stati sequestrati beni di almeno tre aziende attive nello stoccaggio di rifiuti. L'indagine ha preso...

    Torre del Greco, sequestro beni a revisore contabile: omessa dichiarazione

    Nel contesto di un'operazione condotta dal Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata, è stato eseguito un sequestro preventivo di 333.421,03 euro nei confronti di un revisore contabile con studio a Torre del Greco. L'azione è stata autorizzata dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica. Le accuse a carico del revisore contabile includono dichiarazioni infedeli e omissioni di dichiarazione. L'indagine condotta dalla Compagnia della Guardia...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE