🔴 ULTIME NOTIZIE :

A Massimiliano Gallo il Premio BPER Napoli

Cerimonia di premiazione al Suor Orsola in occasione della presentazione dell’ottava edizione del Master in Cinema e Televisione diretto da Nicola Giuliano

Massimiliano Gallo Premio BPER

    “Per l’originalità che ha saputo donare a tutti i personaggi cui ha prestato il volto contribuendo alla diffusione cinematografica e televisiva di un’immagine di Napoli ‘liberata’ dagli abituali stereotipi narrativi”.

    Con questa motivazione l’attore Massimiliano Gallo ha ricevuto stamane nel Centro di Produzione del Master in Cinema e Televisione dell’Università Suor Orsola Benincasa (con cerimonia di premiazione già visibile on demand su www.facebook.com/mastercinematv.it) il prestigioso Premio BPER Napoli ideato dall’Ateneo napoletano insieme con BPER Banca.

    Giunto alla sua terza edizione (con un albo d’oro di grande prestigio in cui figurano Toni Servillo e Mario Martone) il premio viene assegnato annualmente ad un personaggio (attore, regista, autore, sceneggiatore o altro) che negli ultimi anni abbia raccontato Napoli sul piccolo o sul grande schermo.

    Reduce dal grande successo televisivo dell’avvocato Malinconico ed atteso protagonista nella Filumena Marturano di Francesco Amato (in prima serata su Rai Uno il 20 dicembre) Massimiliano Gallo, prima della cerimonia di premiazione, ha visitato l’intera Torre della Comunicazione dell’Università Suor Orsola Benincasa. Un complesso dove ha sede anche l’aula Giancarlo Siani della Scuola di Giornalismo che ospitò l’anteprima nazionale di Fortapàsc che nel 2009, dopo l’esordio con Vincenzo Salemme in No problem, era stato il secondo film importante per un giovanissimo Massimiliano Gallo nei panni del boss Valentino Gionta.

    “Massimiliano Gallo è espressione di una Napoli che si è tolta la maschera. Dal teatro al cinema fino alla serialità televisiva, riesce sempre ad unire la leggerezza, la sua grande capacità comunicativa, insieme con la rivelazione delle inquietudini e delle ‘malinconie’ di una generazione che non è fuggita da Napoli e che sta continuando a costruire andando contro corrente”. Così Arturo Lando, coordinatore scientifico del Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola, ha esplicitato nel dettaglio le motivazioni del premio a Massimiliano Gallo.

    La terza edizione del Premio BPER Napoli è stata anche l’occasione per la presentazione del bando di iscrizione all’ottava edizione del Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola diretto dal produttore de “La grande bellezza” Nicola Giuliano (iscrizioni aperte fino all’8 gennaio 2023), fiore all’occhiello della Torre di Comunicazione dell’Ateneo napoletano che negli ultimi venti anni ha costruito il più grande Polo accademico della comunicazione nel Mezzogiorno. Insieme con Massimiliano Gallo, Nicola Giuliano ed Arturo Lando hanno preso parte alla cerimonia di premiazione, condotta da Noemi Gherrero con la regia di Sergio Scopetta, Gilberto Borghi, responsabile external relations di Bper Banca e il regista Gianfranco Pannone, docente di Regia del Master, insieme con una delegazione degli allievi eccellenti delle ultime edizioni.

    Da Sorrentino a Martone: gli allievi eccellenti del Master in Cinema e Televisione protagonisti sui set cinematografici dei grandi registi italiani

    La cerimonia di premiazione del BPER Napoli è stata anche l’occasione per presentare tutte le novità della ottava edizione del Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola che avrà anche quest’anno due borse di studio offerte da BPER Banca (bando online su www.unisob.na.it/mastercinematv). “Il ‘marchio di fabbrica’ del nostro Master – ha evidenziato Arturo Lando – è la sua vocazione pratica con esperienze on the job fin dalle prime settimane del corso. Un percorso virtuoso testimoniato dall’alta percentuale di placement dei nostri allievi tra cui spiccano, solo per citare alcune delle ultime esperienze, i nomi di Noemi Perfetto, Serena Mattiello e Mattia Cantore che hanno lavorato sul set di alcuni tra i film di maggiore successo di questi ultimi due anni (da “È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino a “Nostalgia” di Mario Martone) o sul set delle grandi fiction Rai come “L’amica geniale”.

    Iscriviti alla Newsletter

    Ogni mattina le ultime notizie nella tua posta elettronica

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    Leggi anche