Miano, si arrampica sul terrazzino della ex incinta: arrestato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Con 4 figli piccoli, e un quinto in arrivo. Una relazione finita per la mano pesante di un 24enne, tossicodipendente. Per le vessazioni continue, per quelle crisi di astinenza che si traducevano in violenza.

Vittima una 26enne di Miano, incinta del loro quinto bambino. L’ultima aggressione aveva spinto la donna ad allontanarlo da casa. Lui è tornato ma non dalla porta principale. Si è arrampicato dalla facciata del palazzo fino al terrazzino della compagna.

La donna, terrorizzata, ha chiamato il 112 e i carabinieri della stazione di Secondigliano, insieme a quelli del nucleo radiomobile di Napoli e della pmz Stella, lo hanno arrestato. Era ancora abbarbicato alla ringhiera, nel vuoto. I militari lo hanno aiutato a scendere e poi lo hanno portato in carcere.

    In caserma la vittima ha raccontato di violenze subite da tempo, mai denunciate. Ora con l’arresto del marito violento per lei sono finite le angosce e le paure.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

    A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE