Iaia Forte e Javier Girotto, con ‘Interno familiare’, inaugurano la nuova stagione del Teatro Bolivar

SULLO STESSO ARGOMENTO

Iaia Forte e Javier Girotto, con ‘Interno familiare’, inaugurano la nuova stagione del Teatro Bolivar. Lo spettacolo è tratto da un racconto della raccolta “Il mare non bagna Napoli” di Anna Maria Ortese.

La nuova stagione 2022/2023 del teatro Bolivar (via Bartolomeo Caracciolo, 30), che da quest’anno gode della direzione artistica di Nu’Tracks (Anna Evangelista e Stefano Scopino), inizierà, sabato 8 ottobre, con Iaia Forte (voce) e Javier Girotto (sax) in “Interno familiare” (open 20,30-start 21,00). Lo spettacolo, presentato da Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini per Infinito Teatro in collaborazione con Ater-Fondazione, è tratto da un racconto della raccolta “Il mare non bagna Napoli”, capolavoro di Anna Maria Ortese, per la regia della stessa Iaia Forte.

È la vigilia di Natale. In una grande casa nel quartiere di Monte di Dio, Anastasia Finizio, un’adulta zitella, viene a sapere che è tornato in città, dopo anni di assenza, un giovane di cui era stata innamorata. Questa notizia le risveglia i sogni sopìti, le fa immaginare la possibilità di una vita nuova aprendola ad un amore che però si rivelerà illusorio. Rinunciandovi, rinuncerà a se stessa, e la sua vita ritornerà ad essere scandita solo da “casa e lavoro – lavoro casa”. Intorno a lei una famiglia atroce in cui gli egoismi e l’invidia condannano i personaggi ad una solitudine amara ed incosciente. È un vero presepe in cui la Ortese fa muovere con prepotente violenza verità ma anche con passione queste icone di una falsa felicità domestica, microcosmo e metafora di Napoli stessa.

    “Il personaggio di Anastasia Finizio – ha dichiarato Iaia Forte – è una figura malinconica in controtendenza con il cliché tradizionale della napoletanità ed è invece in linea con i colori scuri della Ortese e dei suoi racconti. Anche in me abitano, al tempo stesso, amore e disagio parlando di Napoli. Questo spettacolo vuole essere un omaggio alla scrittura febbrile della Ortese e alla “sua” città. E pensare che l’autrice ha scritto quest’opera subito dopo la guerra, quando in Italia si ricostruiva l’idea di una famiglia sana e felice mentre lei mette in campo tutte le pecche”.

    PROGRAMMA DEL TEATRO BOLIVAR FINO A GENNAIO 2023

    15 ottobre

    AMOR CRUEL – HISTORIA DE CARMEN

    regia e coreografia
    Manuela Iannelli
    Antonio Campaiola

    22 ottobre

    RECITAL
    con Giobbe Covatta
    live band Ugo Gangheri, Ernesto Nobili, Giosi Cincotti

    6 novembre

    UNA FOLLE NORMALITA’
    scritta e diretta da Juri Monaco
    con Yuliya Mayarchuck

    11 novembre

    SOY MADERA
    Concetto e coreografía Sabrina Gargano
    Direzione Rafa Jagat

    13 novembre

    DIVIN ‘A MENTE DANTE
    di e con
    Francesca Muoio
    Luca Trezza

    20 novembre

    A FUTURA MEMORIA
    con Valentina Lodovini
    Fontana Mix quartetto d’archi
    Valentino Corvino – primo violino

    25 novembre

    LA LEGGE NON AMMETTE SERAFINI
    di Salvatore Testa
    progetto T.S.O.

    26-27 novembre

    ’E TRE PECORE VIZIOSE
    di Eduardo Scarpetta
    Regia e Rivisitazione
    Umberto Truglio

    4 dicembre

    NAPUCALISSE
    di e con Mimmo Borrelli
    musiche dal vivo
    Antonio Della Ragione

    16 dicembre

    FUNA DANZA VERTICALE
    “CAMERA CON VISTA”
    Concept Collettivo di Glorianna
    Tartaglione, Martina Esposito e
    Ginevra Cecere
    Produzione Arbdancecompany
    e
    “KILLING TIME”
    regia Chiara Barassi e Gianluca
    Cangiano | Produzione Funa

    12 gennaio

    LOLITA
    Paolo Calabresi
    Voce e chitarra Margot Trotta
    drammaturgia Giuseppe Zironi

    19 gennaio

    COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA
    con Chiara Francini
    Alessandro Federico

    21-22 gennaio

    SANGUE AGITATO
    di Antonio Marfella
    con Antonio Marfella e Giampiero Schiano

    28-29 gennaio

    CAZZIMMA E ARRAGGIA
    di Fulvio Sacco – Napoleone Zavatto
    con Errico Liguori-Fulvio Sacco



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Salerno, bancarotta fraudolenta: misura cautelare per imprenditore e commercialista

    Salerno. Divieto di esercitare l'attività imprenditoriale e ricoprire cariche direttive: misura cautelare personale per due soggetti. Nel contesto di un'ordinanza applicativa di misura cautelare personale,...

    A ‘Storie al femminile’ il coraggio delle donne raccontato da Stefania De Martino

    La Fondazione “Matteo e Claudina de Stefano” di Ogliastro Cilento continua il suo viaggio nelle relazioni di “Storie al Femminile” con scrittrici di generazioni...

    20 vittime della strada nell’ultimo fine settimana in Italia

    Il fine settimana che va dal 16 al 18 febbraio ha registrato 20 vittime sulle strade italiane a causa di incidenti, un numero identico...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE