Maltempo, domani scuole chiuse a Ercolano, Portici e San Giorgio

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domani scuole chiuse a Ercolano, Portici e San Giorgio in conseguenza dell’allerta meteo e del peggioramento della situazione metereologica.

Parchi pubblici, cimiteri e scuole di ogni ordine e grado, sia pubbliche che private, resteranno chiusi domani lunedi’ 26 settembre nei Comuni di Ercolano, Portici e San Giorgio a Cremano  a seguito della proroga da parte della Protezione Civile Regionale dell’allerta meteo arancione.

E’ quanto stabilito con apposita ordinanza dai sindaci Ciro Buonajuto (Ercolano), Vincenzo Cuomo (Portici) e Giorgio Zinno (San Giorgio a Cremano).Invece, a Portici e San Giorgio a Cremano martedi’ 27 settembre resteranno chiusi solo i plessi sede di seggi elettorali.

    “Quest’ultima decisione, relativa al giorno 27, e’ dovuta all’impossibilita’ di intervenire tempestivamente, causa meteo, per compiere le operazioni di disinfezione, necessarie a riconsegnare le scuole dopo le votazioni” ha spiegato Giorgio Zinno che ha disposto anche per domani, l’interdizione del sottopasso in via Cupa Mare: l’accesso sara’ consentito solo ai residenti, con la massima precauzione. Oggi e domani sara’ interdetto anche il tratto pedonale di via Cupa San Michele, subito dopo l’ingresso della scuola Don Milani fino al sottopasso.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Scuole chiuse a Napoli domani causa maltempo

    Resta costantemente monitorato anche il sottopasso di via Farina e via Mormone, strade considerate a rischio ma dove al momento non si sono verificate criticita’ tali da dover disporne la chiusura.

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE