Nino D’Angelo torna a Napoli: 14 aprile concerto al Palapartenope

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nino D’Angelo torna a Napoli: 14 aprile concerto al Palapartenope. “Torno per ringraziare ancora il mio pubblico.”

A gentile richiesta… è pronto a tornare in scena con ‘Il Poeta che non sa parlare – Tour 2023’. Reduce da un tour estivo all’interno di alcune tra le località più amate dagli italiani nel corso delle vacanze che ha fanno registrare praticamente ovunque il sold-out, Nino D’Angelo tornerà in scena dal prossimo marzo con dieci concerti che toccheranno alcuni dei teatri delle più importanti città italiane… con una data in Svizzera.

Già, sarà proprio il Palazzo dei Congressi di Lugano a ospitare il debutto, previsto per il 5 marzo, mentre il ritorno a Napoli è previsto per il 14 aprile al Palapartenope.



    “Ho deciso di tornare sui palchi anche nel 2023 per ringraziare ancora una volta il mio pubblico che anche in quest’ultima estate ha dimostrato di amarmi. E anche per dare la possibilità a chi non ha avuto la possibilità di vedermi in questi ultimi anni di poterlo fare in occasione di questo tour. Avrò la fortuna di esibirmi ancora una volta in alcuni dei più prestigiosi teatri italiani e quindi la scaletta sarà più intima. Ci sarà l’occasione per divertirsi con il mio repertorio degli anni Ottanta e per riflettere con quelli successivi”, le parole di Nino D’Angelo, che non potrà non cantare successi come ‘Nu jeans e ‘na maglietta’, ‘Pop corn e patatine’, ma anche ‘Senza giacca e cravatta’ e ‘Jesce sole’, ma anche i brani del suo ultimo e fortunato album ‘Il Poeta che non sa parlare’, finalista all’ultimo Tenco.

    I biglietti del tour, prodotto dalla DI.ELLE.O. e distribuito dalla Stefano Francioni Produzioni, sono disponibili su ticketone.it e nei punti vendita autorizzati.

    La tappa a Napoli è a cura di Anni 60 produzioni e Fast Forward Live. Info allo 089 4688156, http://www.anni60produzioni.com.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Torre del Greco, sequestro beni a revisore contabile: omessa dichiarazione

    Nel contesto di un'operazione condotta dal Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata, è stato eseguito un sequestro preventivo di 333.421,03 euro nei confronti di un revisore contabile con studio a Torre del Greco. L'azione è stata autorizzata dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica. Le accuse a carico del revisore contabile includono dichiarazioni infedeli e omissioni di dichiarazione. L'indagine condotta dalla Compagnia della Guardia...

    Caivano, casa trasformata in piazza di spaccio: arrestate due donne

    Valentina Cirico e Filomena Ambrosio, rispettivamente di 33 e 35 anni, avevano trasformato la casa in una vera e propria piazza di spaccio in cui ricevevano i clienti. I carabinieri stavano monitorando il continuo via vai di persone da quell'abitazione di Caivano e quando hanno capito che potevano trovare la droga sono intervenuti. Durante la perquisizione, infatti i Carabinieri hanno sequestrato 90 dosi di cocaina, 108 grammi della stessa sostanza da suddividere, 6 bustine di marijuana...

    Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

    Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE