Elezioni 2022, in Campania la Meloni supera il Pd

SULLO STESSO ARGOMENTO

Elezioni 2022, la Campania si conferma la più solida roccaforte del Movimento 5 Stelle.

A scrutini conclusi, l’M5s raccoglie il 34,67% delle preferenze al Senato, doppiando il partito più in crescita dal 2018, Fratelli d’Italia, che si attesta al 17,93%. Seguono il Pd con il 15,88% e Forza Italia con il 10,65%. Tutti gli altri partiti sono sotto il 10 percento, Terzo Polo incluso, fermo al 5,27%.

La Lega raccoglie il 4,09% dei voti, Verdi-Sinistra il 2,70, +Europa il 2,16, Unione Popolare l’1,96 e Impegno Civico l’1,50%. I dati elettorali, però, restituiscono la fotografia di una Campania profondamente divisa sul voto. Nei collegi che comprendono la città di Napoli e i Comuni della provincia il Movimento 5 Stelle supera il 40 percento (il dato definitivo della circoscrizione Campania 1 è 41,36%) e il Pd (14,42%) fa meglio di FdI (13,84).



    Scenario totalmente diverso nella circoscrizione Campania 2, che comprende le altre quattro provincie (Avellino, Benevento, Caserta e Salerno). Il Movimento 5 Stelle raccoglie il 27,58% dei voti, ma la coalizione di centrodestra è vittoriosa con il 37,80% dei voti e Fratelli d’Italia supera lo scoglio del 20% (21,14%). Molto dietro il Pd (16,85%).

    Tutti al centrodestra, ad esclusione di quelli di Napoli e provincia vinti dal Movimento 5 stelle, i collegi uninominali di Camera e Senato in Campania. Per la Camera, ad Aversa Gerolamo Cangiano (FdI 39%) vince contro Giuseppe Buompane (M5s, 35,87%). A Caserta Carmen Letizia Giorgianni (FdI 35,32%) si impone su Danilo Della Valle (M5s, 34,36%). A Benevento Francesco Maria Rubano (FI) con il 36,94% sconfigge Sabrina Ricciardi (M5s, 22,15%). A Scafati Maria Immacolata Vietri 38,94% batte Virginia Villani (M5s, 27,89%).

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Elezioni 2022, i grandi esclusi: da Sgarbi a Paragone dalla Bonino a Tremonti

    Al Senato, a Caserta Giovanni Petrenga (Lega) con il 37,67% ha la meglio nei confronti di Antonio Del Monaco (M5s, 34,99%). A Benevento Giulia Cosenza (FI) con il 35,72% batte Carlo Iannace (centrosinistra, 26,92%). A Salerno Antonio Iannone (FdI) vince, con il 41,61%, contro Anna Petrone (centrosinistra, 24,53%).




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Soppressione di tre passaggi a livello nel comune di Terzigno: accordo con Eav

    Eav, l'azienda del trasporto pubblico della Regione Campania, e il sindaco di Terzigno (Napoli), Francesco Ranieri, hanno recentemente firmato un protocollo d'intesa mirato alla soppressione di tre passaggi a livello lungo la linea ferroviaria Napoli-Ottaviano-Sarno. Questi attraversamenti, situati tutti nel comune di Terzigno, sono identificati come Pl Miranda I (km 26+676), Pl via Giugliano (km 26+748) e Pl via Ranieri (km 27+007). In seguito a tali chiusure, Eav ha assunto l'impegno di realizzare una serie...

    Giletti torna in Rai: “La tv fa 70”, un amarcord tra nostalgia e polemiche

    Stasera in prima serata , dopo sette anni di assenza, Massimo Giletti fa il suo ritorno in Rai, con lo speciale "La tv Fa 70". Un omaggio ai 70 anni della televisione italiana, tra ricordi, volti noti e qualche polemica. Un tuffo nel passato La tv fa 70 ripercorre la storia del piccolo schermo, dagli albori ai giorni nostri, con immagini d'archivio e contributi di personaggi che hanno fatto la storia della tv italiana. Da Mike...

    Nuova condanna per Fabrizio Corona: diffamazione a Wanda Nara e Brozovic

    Fabrizio Corona è stato condannato dal Tribunale di Milano a pagare una sanzione di 1.500 euro per diffamazione nei confronti di Marcelo Brozovic e Wanda Nara. Il tribunale ha anche stabilito un risarcimento di 5.000 euro per Brozovic e 7.500 euro per Nara. La questione si riferisce a un articolo pubblicato nel febbraio 2019 su "The King Corona Magazine" riguardante un presunto flirt tra Wanda Nara e il calciatore croato, all'epoca al Inter. Nell'articolo si faceva...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE