Napoli, deve scontare 11 anni di carcere: arrestato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Stamattina i Falchi della Squadra Mobile hanno rintracciato e arrestato, presso la sua abitazione in via Claudio Miccoli, un 53enne napoletano in esecuzione di un provvedimento di pene concorrenti e contestuale ordine di esecuzione per la carcerazione emesso lo scorso 17 agosto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona – Ufficio Esecuzioni Penali, poiché condannato alla pena di 11 anni e 5 giorni di reclusione, ad una pena pecuniaria di 1.864 euro e all’interdizione legale dai pubblici uffici per 5 anni per i reati di evasione, furto, resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli commessi a Napoli, Ravenna, Bologna e Pesaro tra il 2002 ed il 2015.




LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui



LEGGI ANCHE

Arrestato un 30enne di Arzano per estorsione

Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Torre del Greco hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 30enne di Arzano, già detenuto presso la Casa Circondariale di Napoli-Poggioreale "Giuseppe Salvia" per altro titolo. L'uomo è gravemente indiziato del reato di estorsione, commesso all'interno dell'agenzia di scommesse SNAI di Via Nazionale a Torre del Greco il 2 dicembre 2023. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, l'uomo avrebbe...

Napoli-Juve, tifoso disabile: “Al Maradona impossibile vedere la partita”

Un tifoso disabile del Napoli ha denunciato la difficile situazione che ha vissuto durante la partita Napoli-Juventus allo Stadio Diego Maradona, sottolineando come non gli fosse possibile vedere la partita, ma solo sentirne i suoni. Stefano Terribile, in carrozzina, ha evidenziato l'abbandono a cui sono stati lasciati i portatori di handicap durante l'evento sportivo, con persone incivili che si posizionavano in piedi di fronte a loro e con scarsa attenzione da parte del personale presente. La...

Al via undicesimo bando Premio Nazionale ‘Amato Lamberti’

Pubblicato oggi il bando di partecipazione all'undicesima edizione del Premio nazionale 'Amato Lamberti', istituito dal Centro studi Associazione culturale 'Amato Lamberti' presieduto da Roselena Glielmo per continuare idealmente e concretamente l'opera del sociologo Amato Lamberti, esempio di intellettuale che seppe tradurre i risultati della sua intensa attività di studioso nell’impegno politico antimafia. La mission del Premio nazionale 'Amato Lamberti’ è quella di “contribuire a formare giovani studiosi in grado di elaborare analisi che facciano progredire...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE