Aggiornato -

17 Agosto 2022 - 21:14

Aggiornato -

mercoledì 17 Agosto 2022 - 21:14
HomeCronaca GiudiziariaAppalti del Cira ai Casalesi, la Dda chiede il giudizio per 12...

Appalti del Cira ai Casalesi, la Dda chiede il giudizio per 12 persone

google news
napoli luigi capuano
foto archivio

Appalti del Cira ai Casalesi, la Dda chiede il giudizio per 12 persone. A settembre udienza Gup per imprenditori collusi e addetti. La Dda di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio per le dodici […]

Appalti del Cira ai Casalesi, la Dda chiede il giudizio per 12 persone. A settembre udienza Gup per imprenditori collusi e addetti.

La Dda di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio per le dodici persone coinvolte nell’inchiesta sulle presunte infiltrazioni del clan dei Casalesi negli appalti del Cira, il Centro di Ricerche Aerospaziali con sede a Capua (Caserta).

L’udienza preliminare è stata fissata dal Gup del tribunale di Napoli Anna Imparato per il 29 settembre prossimo. Figura centrale dell’indagine l’imprenditore Sergio Orsi, già condannato in passato per associazione camorristica perché colluso con il clan dei Casalesi nel settore dei rifiuti.

Orsi era finito in carcere il 26 aprile scorso con l’accusa di turbativa d’asta e corruzione con l’aggravante mafiosa; con lui erano stati colpiti da misura cautelare anche altre persone tra imprenditori, funzionari e dipendenti del Cira. Per la Dda, Orsi si sarebbe infiltrato negli appalti del Cira favorendo così il clan dei Casalesi.

In particolare il Gip di Napoli aveva emesso undici ordinanze (due arresti in carcere, tre arresti domiciliari, tre obblighi di dimora e tre interdizioni dall’esercizio dell’attività d’impresa), ma le decisioni del Riesame partenopeo hanno in parte ridimensionato le contestazioni, specie sotto il profilo del legame con il clan camorristico, dalla Dda ritenuto esistente proprio per la presenza di Orsi nel giro di appalti.

Il Riesame di Napoli ha infatti escluso l’aggravante camorristica e disposto così la scarcerazione di Orsi e di tutti gli altri indagati raggiunti da misura cautelare, come il figlio di Orsi, Adolfo (colpito da obbligo di dimora), l’altro imprenditore arrestato, Fabio Oreste Luongo, ritenuto con Orsi colluso con il clan dei Casalesi.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno le ultime notizie idirettamente nella tua posta elettronica . GRATIS

Leggi anche

Rischia di soffoccare, agente penitenziario salva una donna al ristorante

Un poliziotto penitenziario ha salvato in un ristorante di Roccadaspide una donna che stava soffocando per colpa di un boccone andato di traverso. Donato...

Guasti nel pomeriggio sull’AV Roma-Napoli: ritardi dei treni fino a 2 ore

Circolazione in graduale ripresa sulla linea Alta velocità Roma-Napoli, dove dalle 14 di questo pomeriggio si sono verificati un paio di guasti ai sistemi...

Perizie medico-legali false, ex dirigente Asl Caserta verso processo

Richiesta di rinvio a giudizio con fissazione dell'udienza preliminare al 15 dicembre prossimo per l'ex direttore del Dipartimento di Salute Mentale (Dsm) dell'Asl di...

Annuncio truffa, i poliziotti di Ischia salvano la vacanza a 9 ragazzi

Ischia. Erano sbarcati ad Ischia per una breve vacanza ma, quando sono arrivati all'alloggio prenotato e pagato su un social network, hanno capito di...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita