google news

Torre Annunziata, estorsione per una moto e armi: in manette due baby malviventi

Torre Annunziata. Due arresti in due distinte operazioni dei carabinieri di Torre Annunziata: in manette due giovanissimi già con precedenti. Per tentata estorsione aggravata è finito in manette Francesco Falanga, 22 anni di Torre Annunziata. Il giovane ha rapinato una Honda Sh ad un 20enne, minacciandolo con una pistola, e poi ha tentato il cosiddetto […]

    Torre Annunziata. Due arresti in due distinte operazioni dei carabinieri di Torre Annunziata: in manette due giovanissimi già con precedenti.

    Per tentata estorsione aggravata è finito in manette Francesco Falanga, 22 anni di Torre Annunziata. Il giovane ha rapinato una Honda Sh ad un 20enne, minacciandolo con una pistola, e poi ha tentato il cosiddetto ‘cavallo di ritorno’.

    Dopo essersi accordato per la restituzione Falanga è andato a casa della vittima dove in cambio dei soldi avrebbe restituito la moto. Nel corso dell’incontro c’è stata una furiosa lite tra i due per fortuna una gazzella dei carabinieri si è trovata a passare nei pressi dell’appartamento ed i militari hanno sentito le urla.

    I carabinieri sono entrati nell’abitazione ed hanno verificato che la lite era dovuta alla richiesta estorsiva.

    Falanga è stato arrestato e ora è in attesa di giudizio a Poggioreale.

    Il secondo arresto è quello di Salvatore Iovene, anch’egli già noto alle forze dell’ordine, accusato di detenzione illegale di armi e munizioni. I militari hanno effettuato un controllo nella sua abitazione. Durante la perquisizione hanno ritrovato una pistola semiautomatica Beretta calibro 6,35 sulla quale sono in corso accertamenti per verificare il suo eventuale utilizzo per fatti di sangue o altri delitti. L’arma era pronta all’uso: colpo in canna e caricatore con altri tre proiettili al suo interno.
    Iovane è ora in attesa di giudizio.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV