google news

Prosegue il viaggio di ‘Storie al femminile’ in Cilento

Prosegue il viaggio di ‘Storie al femminile’ in Cilento con un nuovo appuntamento. Con un nuovo appuntamento, al Palazzo della Fondazione Matteo e Claudina de Stefano di Ogliastro Cilento, prosegue […]

    Prosegue il viaggio di ‘Storie al femminile’ in Cilento con un nuovo appuntamento.

    Con un nuovo appuntamento, al Palazzo della Fondazione Matteo e Claudina de Stefano di Ogliastro Cilento, prosegue il cammino di Storie al Femminile, il ciclo di incontri dedicato alla scena autorale in rosa. Storie di rinascita e di cambiamento, dove le donne sono assolute protagoniste di saggi e romanzi molto spesso ambientati nell’entroterra cilentano.

    A partire dalle 19 di sabato 9 luglio, il giornalista Alfonso Sarno presenterà Terra, aspettami! Il felice ritorno al futuro, il nuovo libro scritto a quattro mani da Daniela Pastore e Tonino Scala, per Gutenberg edizioni. Una moderna storia ecologista che narra di una famiglia milanese che decide di cambiare vita e di trasferirsi in Cilento. La casa paterna e la comunità che avevano lasciato diventano la loro nuova ancora di salvezza per ricominciare a vivere.

    Il Cilento, terra fertile ed accogliente, patria della Dieta Mediterranea e Patrimonio dell’Umanità è il posto giusto dove far crescere Mary, adolescente tutta iphone e skate, alla quale i genitori vogliono trasmettere dei nuovi valori.

    Da qui, imparerà che nei piccoli borghi esistono ancora le relazioni umane, forti e vere, le bellezze naturali e paesaggistiche che riempiono l’anima, la cucina sana e di tradizione, la lentezza che porta ad apprezzare le piccole cose. Durante il viaggio in suv, papà Aniello, ingegnere informatico che sogna di ritornare a lavorare la terra, e mamma Claudia, insegnante decisa a condurre una vita ecosostenibile, cercano di spiegare alla loro figlia i vantaggi di questa scelta. Ma a Mary sembra tutto molto fumoso, come la nebbia di Milano, finché una volta arrivati scoprirà di quanto avessero ragione i suoi genitori.

    Se all’inizio vedeva solo alberi, poi si accorge delle radici – di quelle rareche d’ulivo che, simbolicamente, rappresentano il radicamento nella terra d’origine che sa accogliere, restituendoci il passato, di cui abbiamo bisogno per costruire il nostro futuro.

    La prefazione è di Tommaso Amabile, Presidente dell’Ente Parco del Cilento e Vallo di Diano, che ha accolto con entusiasmo l’uscita di questo volume dedicato al Cilento, terra che ha tanto da raccontare, ma che sa anche ascoltare. Terra, aspettami è, dunque, una invocazione che arriva direttamente al cuore. Il prossimo incontro è in programma sabato 30 luglio, sempre alle 19, in compagnia di una nuova autrice.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV