Omicidio ambulante, il salernitano prova a chiedere scusa

SULLO STESSO ARGOMENTO

Dal carcere fa sapere di essere dispiaciuto mentre il suo avvocato si prepara già a chiedere la perizia psichiatrica.

E’ già cambiato lo scenario che vede come protagonista il 32 di origini salernitane Fabrizio Ferlazzo e la sua vittima il venditore ambulante nigeriano 39enne Alika Ogorchukwuch. Inseguito e ucciso a mani nude nel pieno centro di Civitanova Marche, pestato e schiacciato a terra per tre quattro minuti fino alla morte come George Floyd nel 2020 a Minneapolis.

Fabrizio Ferlazzo dal carcere prova a chiedere scusa, dopo aver mentito sulle circostanze del pestaggio al momento dell’arresto, e per il quale i legali stanno valutando se chiedere la perizia psichiatrica. Pare che abbia piccoli precedenti e problemi di instabilita’ mentale.



    Cosi’ e’ stato ucciso il venditore ambulante nigeriano 39enne Alika Ogorchukwuch – un uomo tranquillo che aveva appena ottenuto il rinnovo del permesso di soggiorno, claudicante per aver subito un investimento – nel pomeriggio di ieri lungo Corso Umberto, senza che nessuno dei passanti abbia mosso un dito.

    “Ora voglio solo giustizia per mio marito” ha detto piangendo Charity Oriachi, la moglie di Alika rimasta sola con il loro bambino di otto anni, durante la protesta della comunita’ nigeriana raccoltasi sul luogo dell’omicidio.

    Lunedi’ il fermato comparira’ davanti al gip. Contro di lui le tante immagine che riprendono il pestaggio e il racconto di due turiste: ‘il cittadino nigeriano chiedeva l’elemosina poi si e’ allontanato, lui lo ha inseguito, picchiato col bastone e poi a mani nude’. Un film dell’orrore di 4 minuti.

    E’ sull’assordante indifferenza che insieme alla violenza ha tolto la vita ad Alika- l’autopsia stabilira’ se e’ morto per asfissia o soffocamento, ipotesi emerse dalle immagini della videosorveglianza acquisite dalla polizia – che puntano il dito le reazioni all’ omicidio efferato.

    Doveva essere un presidio per ricordare la vittima, ma si e’ trasformato in una vera e propria protesta anche con un blocco del traffico, fatto a piu’ riprese. La comunita’ nigeriana e’ scesa in strada questa mattina, a Civitanova Marche, manifestando la rabbia per la morte del loro connazionale, Alika Ogorchukwu.

    Lungo corso Umberto I, il luogo dove si e’ consumato l’omicidio, un centinaio di persone gridava “giustizia, giustizia” esibendo una foto del morto e una della violenta aggressione subita. Insieme a loro c’erano anche la moglie della vittima, con il loro bambino, e una nipotina, oltre a diversi cittadini italiani. Alcuni nigeriani se la sono presa con il leader della Lega Matteo Salvini e la sua battaglia contro gli immigrati.

    “Esci fuori, Salvini – gridavano – esci fuori adesso, tu che non vuoi gli immigrati, esci fuori, esci fuori”. La zona e’ stata presidiata dalla polizia per tutta la durata della manifestazione che non era stata autorizzata ed e’ nata in maniera spontanea. I manifestanti hanno bloccato il traffico lungo il corso e non hanno fatto passare nemmeno i vigili del fuoco in sirena.

    Per consentire il passaggio dei mezzi in emergenza e’ dovuta intervenire la polizia. Momenti di tensione quando due persone, a piedi, hanno inveito contro la protesta. L’onda della folla li ha rincorsi, qualcuno ha gridato “razzisti”. Dai manifestanti anche rabbia per l’ “indifferenza della cittadinanza”, Una delegazione di nigeriani e Charity sono stati ricevuti dal sindaco Fabrizio Ciarapica che si e’ offerto, come Comune, di pagare il funerale di Alika.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA


    Articolo offerto da Emmerre Auto - Torre del Greco
    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Napoli, maxi rissa tra stranieri in piazza Garibaldi: 6 denunciati

    Napoli.Nella serata di venerdì, la Polizia ha risposto a una segnalazione di rissa a Piazza Garibaldi. Alcune persone sono state fermate con ferite e due coltelli sono stati rinvenuti sul luogo. Gli agenti hanno denunciato 6 persone, di varie nazionalità e compresi tra i 17 e i 28 anni, per...

    Terremoto a Napoli, paura nella zona collinare

    Lo sciame sismico in corso nella zona flegrea,  da ieri ha prodotto altre scosse stamane avvertite anche in diversi quartieri della città di Napoli. Intorno alle 9.45 due eventi tellurici verificatisi a distanza di un paio di minuti, sono stati distintamente avvertiti dalla popolazione, non solo nelle aree del bradisismo...

    Marano in ansia per il parrucchiere Antonio Scatozza: scomparso da ieri mattina

    Da ieri mattina non si hanno notizie di Antonio Scatozza, un parrucchiere di 48 anni residente a Marano, proprietario di un negozio situato in via Adda, al confine con Calvizzano. Come di consueto, ieri mattina Antonio ha lasciato la sua abitazione per recarsi al negozio che si trova nello stesso...

    Meteo Napoli con tempo estivo ma da martedì torna la pioggia

    Previsioni Meteo Napoli con sole e caldo questo weekend, con l'Anticiclone Azzoriano che domina tutta l'Italia e il Mediterraneo centro-occidentale. Ma godetevi il bel tempo perché un'ondata di maltempo e freddo è in arrivo all'inizio della prossima settimana. Ecco le previsioni per oggi: Nord: Soleggiato ovunque, con temperature minime e massime...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE