google news

Omicidio ambulante, Alika finito a mani nude dal 32enne salernitano

Omicidio ambulante, si chiama Filippo Claudio Giuseppe Ferlazzo, originario di Salerno e ha 32 anni […]

Calcio Napoli, la Turchia conquista Mertens : ha firmato per il Galatasaray . I tifosi

L’ingaggio di Dries Mertens è stato ufficializzato dal Galatasaray sul proprio account di Twitter

Omicidio ambulante, si chiama Filippo Claudio Giuseppe Ferlazzo, originario di Salerno e ha 32 anni l’uomo che ieri ha ucciso un ambulante in corso Umberto I a Civitanova Marche.

Alika Ogorchukwu, cittadino nigeriano di 39 anni, una moglie e un bimbo di 8, ha ricevuto una serie di colpi con una stampella che usava per camminare dopo un incidente. Ferlazzo prima lo ha colpito e poi, quando la vittima è caduta a terra, gli è salito sopra tenendogli la testa schiacciata per terra.

È stato successivamente arrestato per omicidio e rapina, perché ha rubato il cellulare dell’ambulante prima di allontanarsi. Il tutto è accaduto dopo le 14 e le telecamere dei negozi hanno immortalato tutto. Ma anche dai telefonini dei passanti, che hanno registrato tutto senza intervenire. Ogorchukwu sarebbe stato ucciso per aver chiesto l’elemosina a una donna, fidanzata di Ferlazzo. La frase pronunciata sarebbe stata: “Bella compra i miei fazzoletti o dammi un euro”.

Non ci sono motivi legati all’odio razziale nell’omicidio dell’ambulante nigeriano Alika Ogorchukwuch. “Le indagini sono in corso, ma la situazione e’ abbastanza chiara – hanno detto il dirigente della Squadra Mobile di Macerata Matteo Luconi e quello del commissariato di Ps di Civitanova Marche, Fabio Mazza, durante una conferenza stampa- tutto sembra essere nato da una lite per futili motivi, con una reazione abnorme da parte dell’aggressore nei confronti della vittima che gli stava chiedendo l’elemosina”.

Omicidio ambulante, Alika finito a mani nude dal 32enne salernitano

Omicidio volontario e rapina. Sono queste le accuse per Ferlazzo. Alika Ogorchukwu,  e’ stato seguito dall’aggressore, che poi lo ha colpito prima con la stampella, appartenente al 39enne, claudicante a seguito di un incidente stradale, facendolo cadere a terra e “poi a mani nude fino alla morte”.

Omicidio ambulante, il Vescovo di Salerno: “Ci addolora che l’autore sia figlio della nostra terra”

“Ci addolora il fatto che autore di tale violenza e’ un figlio della nostra terra, da sempre accogliente e solidale”. Cosi’ monsignor Andrea Bellandi, arcivescovo metropolita di Salerno-Campagna-Acerno, in merito all’omicidio di Civitanova Marche dove l’assassino del nigeriano e’ originario del Salernitano anche se da anni trasferitosi dal suo paese di residenza.

Monsignor Bellandi esprime, attraverso il suo messaggio, il dolore della comunita’ diocesana e “il rinnovato impegno della Chiesa per l’edificazione di una pacifica e solidale convivenza. Quanto avvenuto a Civitanova Marche ci addolora profondamente e scuote le nostre coscienze assopite e rassegnate. La violenza consumata nel silenzio di chi dovrebbe urlare e nell’indifferenza di chi potrebbe intervenire non puo’ non interrogarci sulle comuni responsabilita’ e sul compito della Chiesa nell’edificare una pacifica e solidale convivenza”.

Testimoni e immagini delle telecamere di videosorveglianza sono servite per chiarire la dinamica dell’aggressione all’ambulante nigeriano, ucciso ieri a Civitanova Marche. Secondo quanto emerso nel corso della conferenza stampa convocata dalla polizia al commissariato di Civitanova Marche, le indagini si sono sviluppate attraverso l’escussione di persone informate sui fatti, soggetti che avevano assistito all’aggressione e attraverso la visione delle immagini di videosorveglianza del comune visto che il fatto è accaduto lungo il corso principale di Civitanova.

Secondo il dirigente della Squadra Mobile di Macerata Matteo Luconi la rapidita’ del primo intervento da parte della polizia, intervenuta immediatamente sul luogo e aiutata da alcuni testimoni, ha permesso di “cristallizzare la situazione”, bloccando immediatamente l’autore dell’aggressione, che e’ stato arrestato “in flagranza di reato per omicidio volontario e rapina”. La zona, centralissima, e’ coperta dai sistemi di videosorveglianza e all’episodio hanno assistito molti testimoni.

Ambulante ucciso, la comunità nigeriana protesta contro gli italiani: “Perche’ non avete reagito?”

A Civitanova Marche i manifestanti hanno bloccato un angolo della strada che conduce alla piazza. Molti sono arrabbiati per la mancanza di reazione da parte dei cittadini, che ieri non sono intervenuti per dividere Filippo Claudio Giuseppe Ferlazzo, il 32enne italiano arrestato, da Alika Ogorchukwu, limitandosi a riprendere la scena con i telefonini.

Qualcuno grida anche insulti contro gli italiani suscitando le proteste di alcuni commercianti. Nella delegazione che e’ salita in Comune c’e’ anche l’avv. Francesco Mantella, legale di Alika e ora della sua famiglia.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicita

Le Notizie più lette

In Primo Piano

Cronaca Napoli

Calcio Napoli, la Turchia conquista Mertens : ha firmato per il Galatasaray . I tifosi

L’ingaggio di Dries Mertens è stato ufficializzato dal Galatasaray sul proprio account di Twitter

Fulmine sulla Casa Bianca, tre morti VIDEO

Un potentissimo fulmine è caduto nel giardino della Casa Bianca a Washington provocando tre morti. Sono infatti impressionanti le immagini del fulmine che si è...

Confederazione africana a De Laurentiis: “Parole inaccettabili”

Dopo diversi giorni la Confederazione Africana di calcio replica duramente alle parole del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, che aveva detto non avrebbe...

Il carcere fa bene ai Fratelli Bianchi : gli avvocati: “Pienamente inseriti e con buona condotta”

I fratelli Bianchi, che sono stati condannati in primo grado all’ergastolo per l’insensato e brutale omicidio di Willy Monteiro, secondo gli avvocati, “sono detenuti pienamente inseriti” nei due carceri dove sono detenuti. Il padre della compagna di Gabriele Bianchi Salvatore Ladaga: " Lui è un bullo, un cretino, un prepotente"
spot_img
spot_img

Leggi anche

Calcio Napoli, la Turchia conquista Mertens : ha firmato per il Galatasaray . I tifosi

L’ingaggio di Dries Mertens è stato ufficializzato dal Galatasaray sul proprio account di Twitter