Terra dei fuochi: vertice dei comuni per fare pressing su governo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Prosegue il lavoro per costituire la ‘Consulta intercomunale e interistituzionale’ per affrontare in maniera decisa e risolutiva il gravoso tema della cosiddetta ‘Terra dei fuochi’.

Si è tenuto un nuovo incontro presso il Comune di Carinaro per delineare i punti cardine sul quale si baserà l’azione del neonato organismo. Oltre ai sindaci dell’area casertana e di quella napoletana, presenti anche alcune associazioni di categoria e rappresentanti della diocesi di Aversa.

Il tavolo tecnico ha stilato una bozza dello statuto e del regolamento della consulta, che punta ad allargarsi abbracciando più comuni e le tante associazioni ambientaliste presenti in Campania.

    Sono stati definiti anche i primi punti programmatici da sottoporre al governo centrale e alla Regione per ottenere importanti risultati nel contrasto allo scempio ambientale che va vanti da anni.

    “Il nostro compito, come istituzioni, è quello di dare risposte concrete ai cittadini. Restiamo in pressing sul governo e sulla Regione, perché serve un’azione forte e un’efficace sinergia interistituzionale per debellare il fenomeno”, ha detto a LaPresse Nicola Affinito, sindaco di Carinaro e rappresentante dei sindaci dell’Agro Aversano.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

    Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    “Giustizia per Fulvio”: la madre e l’Università di Napoli chiedono verità

    "Giustizia per Fulvio" è il grido che unisce la madre di Fulvio Filace, Rosaria Corsaro, e l'Università Federico II di Napoli, dove il giovane...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE