Montesarchio, sequestrato un chilo di coca: arrestati 2 corrieri

SULLO STESSO ARGOMENTO

Montesarchio. Nell’ambito dell’attività preventiva e controllo del territorio dei Reparti del Comando Provinciale di Benevento, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Montesarchio nel corso di un posto di controllo alla circolazione stradale, nel tardo pomeriggio di ieri traevano in arresto per “detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti” un cinquantatreenne della provincia di Frosinone e una trentaseienne della provincia di Macerata i quali notati procedere ad un’andatura sostenuta nel centro abitato venivano fermati controllati a bordo di un’autovettura Alfa Romeo.

Al controllo dei militari gli occupanti apparivano in forte stato d’agitazione ed infatti una successiva approfondita perquisizione del veicolo consentiva di rinvenire abilmente occultato nel sedile posteriore un chilogrammo di cocaina. I predetti dopo le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Benevento.

Il provvedimento oggi eseguito – avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione- è stato disposto in fase di indagini preliminari, e i destinatari dello stesso sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunte innocenti fino a sentenza definitiva.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Torre del Greco, faceva prostituire la compagna e mamma di suo figlio: arrestato

L'uomo, di 29 anni, a volte costringeva la compagna di soli 21 anni a guardare mentre faceva sesso con altre donne

A Scena Teatro workshop con Giuseppe Sartori ‘Premio Stampa Teatro’

Workshop teatrale con Giuseppe Sartori: "Premio Stampa Teatro" Il “Teatralmente parlando” è il workshop che si terrà presso l'Auditorium del centro sociale di Salerno...

“Giustizia per Fulvio”: la madre e l’Università di Napoli chiedono verità

"Giustizia per Fulvio" è il grido che unisce la madre di Fulvio Filace, Rosaria Corsaro, e l'Università Federico II di Napoli, dove il giovane...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE